Patate americane ripiene

23/10/2019
________________

Patate americane ripiene

Un piatto unico saporito e colorato
________________

Le patate cotte intere al forno e poi ripiene, sono una delle cose che amo di piu’ al mondo. Avevo già pubblicato una ricetta simile in passato (la trovate qui, decisamente golosa), le trovo dei piatti unici davvero gustosi e molto versatili. Oggi ho deciso di pubblicarne una nuova versione, questa volta usando come base le patate americane (o patate dolci) che, nonostante il nome, non appartengono alla stessa famiglia delle patate classiche e possono quindi essere una valida alternativa al tubero tradizionale in quanto hanno un indice glicemico piu’ basso, proprietà antiossidanti e sono ricche di fibre, vitamine (in particolare A, B6 e C) e sali minerali (magnesio, potassio, calcio, manganese e fosforo).
Il sapore è, come si può facilmente intuire dal nome, dolce e trovo che ricordi molto quello della zucca anche per la loro consistenza. Si trovano sia arancioni che bianche e, nonostante siano originarie dell’America latina, vengono coltivate anche in Italia.

Per questa ricetta ho deciso di cuocerle intere all’interno del forno e di condirle poi con funghi, cavolo nero e quartirolo lombardo (se non lo trovate potete sostituirlo con la feta o per una versione vegan, del melograno) ma si prestano a tantissimi topping diversi, una volta quindi scoperta questa tipologia di cottura, potete sbizzarrirvi come piu’ preferite.

Ecco la ricetta delle patate americane ripiene.

cavolo nero
patate americane
funghi pioppini
patate americane ripiene
patate americane ripiene
patate americane ripiene
patate americane ripiene
patate americane ripiene
Stampa la ricetta Pin it!

Patate americane ripiene

Salva la ricetta
5 da 1 voto
Preparazione 10 minuti
Cottura 30 minuti
Tempo totale 40 minuti
Porzioni 4 patate

Ingredienti

  • 4 patate americane da circa 150 gr
  • 150 gr funghi pioppini puliti (o quelli che preferite)
  • 150 gr cavolo nero pulito
  • 2 spicchi d'aglio
  • 100 gr quartirolo lombardo (o feta)
  • se volete una versione vegan, sostituitelo con del melograno.
  • Olio extravergine di oliva
  • sale
  • pepe nero macinato

Procedimento

  • Accendi il forno statico a 200° C. Lava bene le patate e dipsonile intere su una teglia. Inforna e cuoci per circa 30 minuti (saranno pronte quando infilando una forchetta al loro interno le sentirai abbastanza morbide).
  • Intanto che le patate cuociono, lava e pulisci il cavolo nero, taglialo a fettine e saltalo in padella a fuoco vivo per circa 5 minuti con due spicchi d'aglio schiacciati e un filo di olio extravergine di oliva. Sala leggermente, gira spesso, la consistenza deve rimanere un po' croccante.
  • Pulisci i funghi eliminando la terra. In una padella metti un filo di olio extravergine di oliva e, quando l'olio sarà caldo, aggiungi i funghi interi (se usate dei funghi diversi dai pioppini, tagliateli a fettine), salate subito leggermente in modo che eliminino l'acqua e fate cuocere a fuoco vivo, girando spesso per circa 5 minuti.
  • Appena le patate saranno pronte, toglietele dal forno, incidetele con un coltello nel senso della lunghezza facendo attenzione e non tagliarle completamente in due, devono rimanere socchiuse. Aiutandovi con una forchetta staccate leggermente parte della polpa interna e salate leggermente. Condite inserendo il cavolo nero, i funghi, il quartirolo sbriciolato, una macinata di pepe nero e un filo di olio extravergine di oliva a crudo.
Hai provato questa ricetta?Condividi una foto su Instagram, tagga il mio profilo @TheBluebirdKitchen e usa l'hashtag #TheBluebirdKitchen!
Ti è piaciuto questo post? Condividilo

author-avatar

Sono da sempre una grande amante della cucina. Posso dire di aver imparato a fare una torta prima delle divisioni a due cifre (cosa che per altro adesso ho dimenticato). Non esiste cibo che non mi piaccia, amo sperimentare e col tempo sono riuscita a creare un mio stile, che predilige la semplicità dei sapori e la genuinità degli ingredienti. Mangiatrice instancabile di asparagi a primavera, fiori di zucca d'estate, cachi d'autunno, zucche d'inverno e patatine fritte tutto l'anno. Benvenuti nel mio mondo, benvenuti nella mia Bluebird Kitchen.