Ceci al curry

29/09/2017
________________

Ceci al curry

Un’alternativa vegetariana al pollo, preparata in pieno stile singalese
________________

Metti una sera un po’ di corsa. Finisci di lavorare tardi, arrivi a casa e non sai che cosa preparare. Il frigorifero praticamente vuoto, voglia di pasta assente. Si opta per il riso. Un basmati integrale comprato mesi prima e mai aperto, proprio accanto a quella confezione di latte di cocco extra che avevi preso per la prima cena in terrazza ed ecco che si accende la lampadina “potrei provare a fare il curry usando le spezie che avevo preso in Sri Lanka… oddio, ma mi ricorderò come mi avevano insegnato a fare il curry? Sì dai, più o meno dovrei farcela… sì ma… curry di cosa? Zucca non ne ho, cavolfiore nemmeno… lenticchie rosse lasciamo stare… oh, guarda, c’è una scatola di ceci… ok, proviamo a fare i ceci al curry“.

Ecco, più o meno la genesi di questa ricetta è stata questa, con l’aggiunta che appena ho postato la foto sulle Instagram stories in tantissime mi avete chiesto la ricetta e quindi eccomi qui a condividerla con voi (anche se in realtà l’avrei condivisa ugualmente dal momento che sono venuti davvero incredibilmente buoni). Quindi: ceci al curry in stile singalese, perché si sa che di curry ce ne sono tantissimi e io ho imparato a cucinarlo insieme ad uno chef ad Ella durante il mio viaggio in Sri Lanka. Il tutto accompagnato da riso basmati aromatizzato al cardamomo e chiodi di garofano.

Sappiate che la procedura per fare i ceci pué essere usata per poter cuocere anche verdure, pollo, lenticchie… insomma, è una buona base per preparare tantissimi manicaretti dai sapori che evocano isole lontane.

ceci al curry
ceci al curry
ceci al curry
ceci al curry
ceci al curry
ceci al curry
ceci al curry
FGiovannini_The Bluebird Kitchen_ceci_al_curry
Stampa la ricetta Pin it!

Ceci al curry

Salva la ricetta
5 da 4 voti
Preparazione 10 minuti
Cottura 15 minuti
Tempo totale 25 minuti
Porzioni 4 persone

Ingredienti

  • 500 gr ceci lessi
  • 1 cipolla bianca
  • 500 ml latte di cocco al naturale
  • 1 stecca cannella (lunga circa 3 cm)
  • 1 cucchiaino fieno greco
  • 2 cucchiaini curry in polvere
  • 2 cucchiaini curcuma in polvere
  • peperoncino in fiocchi
  • 400 gr riso basmati
  • 800 ml acqua
  • 4 semi cardamomo
  • 2 chiodi di garofano
  • olio extravergine di oliva
  • sale
  • coriandolo fresco

Procedimento

  • Mettete a cuocere il riso per assorbimento, ovvero fate bollire l’acqua leggermente salata in una pentola col coperchio insieme ai semi di cardamomo leggermente schiacciati e i chiodi di garofano. Appena spicca il bollore aggiungete il riso, coprite subito col coperchio e mettete il fuoco al minimo, Fate cuocere senza aprire la pentola per circa 10 minuti, fintanto che il riso non avrà assorbito tutta l’acqua.
  • Pulite e tagliate la cipolla a fette. Fatela saltare in una padella capiente e dai bordi un po’ alti insieme ad un filo di olio, la cannella e il fieno greco. Quest’ultimo serve per addensare il curry e renderlo più cremoso oltre ad accetuarne il sapore tipico. Volendo potete anche non metterlo se non lo trovate. Fate andare la cipolla a fuoco vivo per circa un paio di minuti, mescolando spesso.
  • Aggiungete quindi i ceci e le restanti spezie. Mescolate in modo da distribuirle bene e aggiungete il latte di cocco. Abbassate il fuoco e fate cuocere per circa 10 minuti, fintanto che non vedrete il latte di cocco ritirarsi ed addensarsi. Se vedete che è troppo denso, potete aggiungere un goccio di acqua calda.
    Per quanto riguarda le dosi del peperoncino da usare, dipendono molto da quanto piccante volete il curry e da che tipo di peperoncino state usando. Io ho usato quello che ho preso in Sri Lanka che è decisamente molto meno forte di quello che si trova qui in Italia.
    Servite caldo accompagnato dal riso e da una spolverata di coriandolo fresco (l’ideale sarebbe aggiungere anche le foglie di curry fresche in cottura, ma non sono sempre facili da trovare).
    Cucinare con le spezie è un buon modo per preparare piatti sani, infatti quando si usano non c’è quasi bisogno di aggiungere sale o grassi, ci pensano loro a dare sapore arricchendo le pietanze di sfumature interessanti.
Hai provato questa ricetta?Condividi una foto su Instagram, tagga il mio profilo @TheBluebirdKitchen e usa l'hashtag #TheBluebirdKitchen!
Ti è piaciuto questo post? Condividilo

author-avatar

Sono da sempre una grande amante della cucina. Posso dire di aver imparato a fare una torta prima delle divisioni a due cifre (cosa che per altro adesso ho dimenticato). Non esiste cibo che non mi piaccia, amo sperimentare e col tempo sono riuscita a creare un mio stile, che predilige la semplicità dei sapori e la genuinità degli ingredienti. Mangiatrice instancabile di asparagi a primavera, fiori di zucca d'estate, cachi d'autunno, zucche d'inverno e patatine fritte tutto l'anno. Benvenuti nel mio mondo, benvenuti nella mia Bluebird Kitchen.