Crocchette di patata tricolore

A chi non piacciono le crocchette di patata? Io sinceramente non conosco nessuno che non sia un loro amante, c’è da dire che il mix patate e frittura aiuta molto ad innalzare il livello di gradimento di questa ricetta, ma ciò non toglie che siano davvero buone.

Ho pensato, per renderle leggermente più interessanti, di “colorarle” usando carote e spinaci, in questo modo si ottengono delle crocchettine di vario colore, il che le rende, oltre che più buone (soprattutto quelle con le carote, le mie preferite), anche divertenti e perfette magari per un aperitivo come finger food.

La preparazione è un po’ lunga perchè composta da più passaggi, ma affatto complicata, per cui armatevi di padelle e pazienza e mettetevi subito al lavoro!

crocchette di patata

crocchette di patata

crocchette di patata

crocchette di patata

crocchette di patata

crocchette di patata

crocchette di patata

crocchette di patata

crocchette di patata

crocchette di patata

crocchette di patata

crocchette di patata

crocchette di patata

crocchette di patata

crocchette di patata

Ricordatevi di scattate una foto e pubblicatela su Instagram se provate a fare questa ricetta… non vi dimenticate di taggarmi @thebluebirdkitchen e di aggiungere l’hashtag #thebluebirdkitchen.

Ti è piaciuto questo post? Condividilo

Crocchette di patata tricolore

Tempo di preparazione: 45 mins
Tempo di cottura: 50 mins
Porzioni: 4 persone

Ingredienti

  • 4 patate medie (circa 800 gr)
  • 1 grossa carota
  • 150 gr di spinaci
  • 2 uova
  • sale
  • parmigiano grattugiato (circa 20 gr)
  • farina 00
  • pan grattato
  • olio di semi di arachide

Procedimento

  1. Lavate le patate e mettetele a cuocere in abbondante acqua per circa 40 minuti (dovranno essere soffici quando le infilzate con una forchetta).
  2. Intanto che le patate cuociono, pelate e lavate la carota, tagliatela a pezzetti e mettetela a cuocere al vapore per circa 10 minuti (deve essere morbida). Frullatela aggiungendo un goccio d'acqua in modo da riuscire ad ottenere un purè.
  3. Lavate e pulite gli spinaci. Sbollentateli per un paio di minuti in acqua leggermente salata e scolateli. Trasferiteli in una ciotola con acqua e ghiaccio, fateli raffreddare e strizzateli in modo da eliminare l'acqua in eccesso. Frullateli per creare un purè omogeneo (se necessario aggiungete un goccio di acqua per rendere il tutto più omogeneo).
  4. Scolate le patate, togliete la buccia ancora calde e schiacciatele in una ciotola. Aggiungete le uova intere e conditele con sale e parmigiano grattugiato. Mescolate in modo da ottenere un composto omogeneo.
  5. A questo punto dividete il composto in 3 parti uguali: in una aggiungerete la purea di carote, ad un altro quella di spinaci e uno lo lascerete "a naturale". Mescolate ciascun composto in modo che abbia un colore omogeneo e, se vedete che è troppo morbido, aggiungete un cucchiaio di farina. Non esagerate con la farina altrimenti risulterà pesante, mettetene giusto il necessario per creare delle palline morbide di impasto.
  6. Mettete in una padella abbondante olio di semi di arachide e portatelo a temperatura. Passate le palline nel pan grattato e friggetele in olio caldo per circa 4 minuti, girandole di tanto in tanto in modo che si crei una crosticina omogenea.
  7. Scolatele, salate e mangiatele come preferite: accompagnate da un insalata come piatto unico, come aperitivo oppure come contorno.

author-avatar

Sono da sempre una grande amante della cucina. Posso dire di aver imparato a fare una torta prima delle divisioni a due cifre (cosa che per altro adesso ho dimenticato). Non esiste cibo che non mi piaccia, amo sperimentare e col tempo sono riuscita a creare un mio stile, che predilige la semplicità dei sapori e la genuinità degli ingredienti. Mangiatrice instancabile di asparagi a primavera, fiori di zucca d'estate, cachi d'autunno, zucche d'inverno e patatine fritte tutto l'anno. Benvenuti nel mio mondo, benvenuti nella mia Bluebird Kitchen.