Il potere degli ingredienti

10/11/2017
________________

Il potere degli ingredienti

Post in collaborazione con “Veratti Casual Gourmet
________________

Quano ho aperto il blog non avevo le idee molto chiare su chi ero e quale fosse il mio stile culinario ma man mano che il tempo passava e che il blog si arricchiva, tutto è iniziato a sembrare piu’ chiaro e a delinearsi maggiormente chi sono in cucina. Io amo la semplicità. Se guardate bene, nel mio blog non troverete ricette complicate perchè non mi appartengono, quelle preferisco lasciarle a chi è decisamente piu’ bravo e preparato, io amo divertirmi a giocare con pochi e semplici ingredienti genuini ma che, insieme, riescano a dare un ottimo risultato.

Si potrebbe dire che amo usare materie prime “povere”, principalmente verdure di stagione, legumi, riso, pasta. Insomma, pochi e semplici prodotti, ma trattati con cura ed esaltati in ogni modo. Proprio per questo motivo è ancora piu’ importante che siano buoni, ricchi di sapore e trattati nel loro piu’ massimo rispetto in modo da esaltare il piu’ possibile le loro caratteristiche.

ingredienti veratti
ingredienti veratti

I pomodori non sono tutti uguali. Le farine, non sono tutte uguali. Addirittura l’acqua non è tutta uguale. Quando si parla di piatti semplici, la scelta di un pomodoro piuttosto che di un altro, o di un olio, piuttosto che di un altro, riesce a rendere un piatto “normale” e a volte considerato un po’ “banale” una vera e propria delizia.

Piu’ il piatto è semplice e conosciuto e piu’ la scelta della materia prima e il modo in cui la si lavora, diventa cruciale. Prendete la pizza per esempio. Tutti noi la mangiamo e i suoi ingredienti sono molto semplici: farina, acqua, sale, lievito e olio. Nulla di piu’ “povero” e di piu’ semplice. Ma allora perchè non tutte le pizze sono unguali?

Settimana scorsa ho avuto la fortuna di vedere come nascono le pizze di Veratti Casual Gourmet, una nuova pizzeria al trancio (e non solo) che ha recentemente aperto a Varese, la mia città, e mai come in questo caso, tutto ciò è stato chiaro e palese e adesso vi spiego il perchè.

ingredienti veratti
ingredienti veratti

Partiamo dalla base. La farina, anche se sarebbe piu’ corretto parlare di farine, perchè per preparare gli impasti delle loro pizze non ne viene usata solo una, ma un mix appositamente creato per ottenere il miglior risultato possibile. Sono tutte farine macinate a pietra invece che raffinate industrialmente e questo fa sì che all’interno si trovi sia la parte interna del chicco, che quella esterna (ricca di fibre, proteine e sali minerali), cosa che invece viene persa durante i processi industriali. In questo modo si ha una farina all’apparenza piu’ grezza ma molto piu’ ricca sia di sapore che di nutrienti.

Altro passaggio fondamentale per la pizza (così come per il pane) è la lievitazione che è responsabile non solo della struttura che avrà (croccantezza, struttura interna e altezza) ma anche della sua digeribilità e, cosa molto importante, anche del suo sapore. Il combinare una lievitazione naturale innescata dal lievito di birra con l’utilizzo della pasta madre viva fa sì che si riesca ad ottenere una struttura croccante, friabile e allo stesso tempo piu’ digeribile e saporita grazie ai lunghi tempi di lievitazione che la pasta madre impone (almeno 24 h).

Per finire, ultimo, ma non meno importante, la farcitura, quella che rende la pizza saporita e inimitabile. La scelta di prodotti freschi e di stagione, leggermente lavorati giusto per accentuarne il loro sapore e accostati con sapienza, fa sì che il risultato finale sia qualcosa di unico e che renda ogni fetta, un piccolo capolavoro di semplicità e gusto.

ingredienti veratti
ingredienti veratti

Il saper scegliere le giuste materie prime, il lavorarle con maestria, passione ed intelligenza, sono tutti gli ingredienti necessari per poter trasformare qualcosa di apparentemente semplice e banale in qualcosa di delizioso, pieno di sapore, colore e alla portata di tutti.

Ultimamente la mia filosofia è “meno, ma meglio“, il premiare la qualità paga sempre, soprattutto quando si tratta di cibo, di quello che mangiamo, quello che ci permette di essere ciò che siamo, di avere le giuste energie per poter amare, ridere, lavorare, creare. Insomma, il cibo è la nostra linfa vitale e come tale deve essere scelto con cura e trattato con la giusta importanza e rispetto.

Questo post è in collaborazione con “Veratti – Casual Gourmet, se passate da Varese vi consiglio di andare a provare le loro pizze bevendo una loro birra artigianale (anche quella prodotta poco distante da Varese). Seguiteli su Instagram e Facebook.

Ti è piaciuto questo post? Condividilo

author-avatar

Sono da sempre una grande amante della cucina. Posso dire di aver imparato a fare una torta prima delle divisioni a due cifre (cosa che per altro adesso ho dimenticato). Non esiste cibo che non mi piaccia, amo sperimentare e col tempo sono riuscita a creare un mio stile, che predilige la semplicità dei sapori e la genuinità degli ingredienti. Mangiatrice instancabile di asparagi a primavera, fiori di zucca d'estate, cachi d'autunno, zucche d'inverno e patatine fritte tutto l'anno. Benvenuti nel mio mondo, benvenuti nella mia Bluebird Kitchen.