Veggie Burger:
funghi portobello, uovo e avocado

27/04/2018
________________

Veggie Burger:
funghi portobello, uova e avocado

Un’alternativa semplice e veloce alla carne
________________

Finalmente una nuova ricetta, di quelle che piacciono tanto a me. Abbiamo avuto due settimane di parentesi un po’ “glamour” che ci hanno un po’ portato fuori focus: prima il fuori salone e una bella “botta” di arredamento ed interni, poi la Fashion Revolution Week (tra l’altro, mancano ancora tre foto alla fine del photo sharing su Instagram #ilmioarmadiosotenibile ideato da me e Carotilla, se non sapete di che cosa sto parlando guardate il mio contenuto in evidenza dedicato sul mio profilo Instagram). Insomma, in questo ultimo periodo c’è sempre stato tanto “Bluebird” ma poco “Kitchen”. Non temete perchè sto tornando in cucina.

Oggi ricettina veloce, per chi ha voglia di veggie burger ma non molta di mettersi ad impastare, mescolare e creare i propri medaglioni fatti in casa (se volete sapere i trucchi per creare il vostro veggie burger perfetto andate qui), infatti a quello ha pensato la natura creando i funghi portobello: tondi, succulenti, grossi. Cosa chiedere di piu’? Ho pensato di abbinarli con dell’avocado schiacciato e un ovetto al tegamino. Inutile parlarvi della goduria nel momento in cui rompiamo il tuorlo: veggie burger di funghi portobello con uovo e avocado.

veggie burger
veggie burger
veggie burger
veggie burger
veggie burger
veggie burger
veggie burger
veggie burger
veggie burger
FGiovannini_The Bluebird Kitchen_veggie_burger
Stampa la ricetta Pin it!

Veggie Burger: funghi portobello, uova e avocado

Salva la ricetta
5 da 1 voto
Preparazione 10 minuti
Cottura 15 minuti
Tempo totale 25 minuti
Porzioni 4 burger

Ingredienti

  • 4 panini tondi
  • 4 funghi Portobello
  • 4 uova
  • 1 avocado maturo
  • timo fresco
  • 1 spicchio aglio
  • olio extravergine di oliva
  • sale
  • pepe nero macinato

Procedimento

  • La ricetta sostanzialmente si può racchiudere in un unico, importantissimo passaggio: la cottura del fungo.
    Li cuoceremo direttamente sulla griglia (proprio come se fosse un hamburger di carne) condendelo prima. Mettete quindi una bistecchiera sul fuoco vivo e fate scaldare. Pulite i funghi portobello e metteteli su un piatto. Conditeli con: sale, una macinata di pepe nero e un filo d’olio extravergine di oliva. Massaggiateli su entrambi i lati in modo che l’olio penetri bene anche all’nterno delle lamelle sotto al cappello del fungo. Incastrate anche delle foglioline di timo fresco e delle fettine sottili di aglio precedentemente pelato e lavato.
    Una volta che i funghi saranno conditi e la bistecchiera calda, adagiateli dalla parte del cappello. Fate cuocere a fuoco vivo un paio di minuti per lato, abbassate quindi il fuoco, coprite con un coperchio e terminate la cottura (ci vorranno all’incirca altri 8/10 minuti, ricordatevi di girarli di tanto in tanto. Capirete che sono pronti perchè inizieranno a buttare fuori liquido e saranno diminuiti di dimensione).
  • Quando i funghi saranno quasi pronti, cuocete le uova al tegamino. Fate riscaldare un filo di olio in una padella antiaderente e aggiungete l’uovo intero, salate e pepate leggermente, coprite con un coperchio e fate cuocere 2 minuti a fuoco medio. Appena l’albume sarà cotto, anche l’uovo sarà pronto.
  • In una ciotolina mettete l’avocado, schiacciatelo con una forchetta e salate leggermente. Tagliate quindi il pane, aggiungete una cucchiaiata dell’avocado schiacciato, appoggiate il fungo e l’uovo al tegamino. Coprite con l’altra fetta di pane e servite.
  • Piccola avvertenza, la temperatura interna del fungo appena tolto dalla padella è molto simile a quella del nucleo del Sole, per evitare ustioni, vi consiglio di far intiepidire leggermente prima di mordere (indovinate un po’ chi ha scoperto questa cosa a sue spese?).
Hai provato questa ricetta?Condividi una foto su Instagram, tagga il mio profilo @TheBluebirdKitchen e usa l'hashtag #TheBluebirdKitchen!
Ti è piaciuto questo post? Condividilo

author-avatar

Sono da sempre una grande amante della cucina. Posso dire di aver imparato a fare una torta prima delle divisioni a due cifre (cosa che per altro adesso ho dimenticato). Non esiste cibo che non mi piaccia, amo sperimentare e col tempo sono riuscita a creare un mio stile, che predilige la semplicità dei sapori e la genuinità degli ingredienti. Mangiatrice instancabile di asparagi a primavera, fiori di zucca d'estate, cachi d'autunno, zucche d'inverno e patatine fritte tutto l'anno. Benvenuti nel mio mondo, benvenuti nella mia Bluebird Kitchen.