Veggie burger con zucca e quinoa

Non avevo mai preparato prima di oggi dei veggie burger, ma l’altra sera avevo voglia di sperimentare qualcosa di diverso. A casa avevo della zucca e volevo usarla per cucinare qualcosa di nuovo. Dal momento che la zucca, essendo uno dei miei ortaggi preferito, ve l’ho praticamente proposta in ogni modo possibile, dovevo “spingermi oltre”, ecco, il mio “oltre” sono questi veggie burger con zucca e quinoa.

Se volete potete anche decidere di preparare delle piccole polpettine utilizzando lo stesso impasto. Io li ho accompagnati da un’insalata di spinacini freschi (trovo che si sposino benissimo), voi potete anche decidere di gustare questo piatto all’interno di un buon panino al sesamo con magari qualche salsa che vi piace e dell’insalata. Insomma, si prestano ai mille abbinamenti e sono perfetti da portare in ufficio per il pranzo (cosa che io non ho mancato di fare).

Vegetariani e non, questa ricetta vi farà davvero perdere la testa!

Veggie burger con zucca e quinoa

Veggie burger con zucca e quinoa


Veggie burger con zucca e quinoa

Veggie burger con zucca e quinoa

 

Veggie burger con zucca e quinoa

Veggie burger con zucca e quinoa

Veggie burger con zucca e quinoa
Veggie burger con zucca e quinoa

Veggie burger con zucca e quinoa

Veggie burger con zucca e quinoa

Ricordatevi di scattate una foto e pubblicatela su Instagram se provate a fare questa ricetta… non vi dimenticate di taggarmi @thebluebirdkitchen e di aggiungere l’hashtag #thebluebirdkitchen.

Ti è piaciuto questo post? Condividilo

Veggie burger con zucca e quinoa

Tempo di preparazione: 30 mins
Tempo di cottura: 30 mins
Porzioni: 6 burger

Ingredienti

  • 500 gr di zucca
  • 200 gr di quinoa
  • 150 gr di feta
  • farina 00 (circa 100 gr)
  • rosmarino fresco
  • sale
  • olio extravergine di oliva
  • qualche spinacio fresco come accompagnamento

Procedimento

  1. Accendete il forno a 190°C.
  2. Lavate e tagliate la zucca in pezzi non troppo grandi. Non c'è bisogno di togliere la buccia, potrete farlo una volta che sarà cotta e quindi più morbida. Mettetela in una teglia da forno con un filo di olio extravergine di oliva, qualche fogliolina di rosmarino, un pizzico di sale e mettete a cuocere in forno per 20 minuti.
  3. Intanto che la zucca cuoce in forno mettete a cuocere la quinoa. Sciacquatela velocemente sotto l'acqua e mettetela in una pentola con dell'acqua leggermente salata. Solitamente la proporzione tra acqua e quinoa è 2:1 (due parti di acqua per 1 di quinoa), comunque voi seguite le istruzioni che trovate sulla convenzione. Fate cuocere per 15 minuti.
  4. Togliete la zucca dal forno, togliete la buccia e frullatela in modo da ottenere un pure. Se preferite potete anche schiacciarla con uno schiaccia patate e mettetela in una ciotola.
  5. Aggiungete alla zucca la quinoa, mescolate e aggiungere qualche cucchiaio di farina in modo da rendere l'impasto meno morbido e più facile da modellare. Non esagerate, ne basta poca, io ne ho aggiunta 4 cucchiai (circa 100 gr).
  6. Mescolate bene tutti gli ingredienti, aggiungete la feta spezzettata e regolate di sale.
  7. Mettete sul fuoco una padella con un filo di olio extravergine di oliva.
  8. Prendete una manciata di impasto e modellatelo con le mani in modo da creare dei veri e proprio hamburger. Metteteli a cuocere nella padella e fate dorare cuocendoli a fuoco medio per circa 5 minuti per lato.
  9. Condite gli spinacini con sale, olio e aceto balsamico e usateli per accompagnare i vostri veggie burger.

author-avatar

Sono da sempre una grande amante della cucina. Posso dire di aver imparato a fare una torta prima delle divisioni a due cifre (cosa che per altro adesso ho dimenticato). Non esiste cibo che non mi piaccia, amo sperimentare e col tempo sono riuscita a creare un mio stile, che predilige la semplicità dei sapori e la genuinità degli ingredienti. Mangiatrice instancabile di asparagi a primavera, fiori di zucca d'estate, cachi d'autunno, zucche d'inverno e patatine fritte tutto l'anno. Benvenuti nel mio mondo, benvenuti nella mia Bluebird Kitchen.