Ragù bianco

Oggi vi voglio dare la ricetta di un classico della cucina italiana: il Ragù.
Ce ne sono di tantissimi tipi: quello napoletano, fatto non con il macinato ma con pezzi di carne che devono cuocere per ore nella passata di pomodoro; quello bolognese, fatto con il concentrato di pomodoro invece che con la passata o i pelati;e poi quello della mamma.

Sì, perché ogni famiglia italiana che si rispetti, ha la propria ricetta del ragù, o come lo chiamiamo noi, del sugo di carne.
Il ragù della mamma è sempre il più’ buono perché oltre ad essere effettivamente delizioso, ha anche il sapore di casa, dei ricordi d’infanzia, delle cene coi parenti.
Oggi quindi vi voglio parlare del sugo di carne della mia famiglia, come lo facciamo noi. Il nostro ha una particolarità, è bianco, senza quindi il pomodoro perché mia sorella ne è allergica. Questa cosa può sembrare una stranezza, ma vi garantisco che il risultato è un sugo molto delicato e gustoso.

Come per tutti i ragù anche questo ha bisogno di tanta pazienza, infatti più cuoce e più diventa buono. Deve cuocere almeno 3 ore, a fuoco bassissimo.
Io di solito lo cucino in abbondanza nel weekend, quando ho un po’ più di tempo, e lo divido poi in piccoli barattolini biporzione che surgelo, in modo da averlo pronto all’occorrenza.

Ragù bianco

Ragù bianco

Ragù bianco

Ragù bianco

Ragù bianco

Ricordatevi di scattate una foto e pubblicatela su Instagram se provate a fare questa ricetta… non vi dimenticate di taggarmi @thebluebirdkitchen e di aggiungere l’hashtag #thebluebirdkitchen.
Ti è piaciuto questo post? Condividilo

Ragù bianco

Tempo di preparazione: 15 min
Tempo di cottura: 3 h

Ingredienti

  • 2 carote
  • 1 cipolla
  • 3 gambi di sedano
  • 600 gr di polpa sceltissima di vitello macinata
  • 150 gr di macinato di maiale
  • olio extravergine di oliva
  • sale e pepe

Procedimento

  1. Partiamo dal soffritto: pulite e tagliate a cubetti piccolissimi la cipolla e il sedano. Pelate e grattugiate la carota grossolanamente (io preferisco grattugiarla in modo da riuscire ad avere dei pezzettini piccoli che praticamente si scioglieranno con la cottura prolungata).
  2. Prendete una pentola bella capiente e versateci all'incirca 7 cucchiai di olio extra vergine di oliva e mettete a soffriggere il trito di cipolla, carota e sedano, a fuoco medio, girando di volta in volta, per circa 5 minuti. Dopo circa 2 minuti aggiungete anche un pizzico di sale in modo che le verdure rilascino un po' d'acqua che aiuta la cottura.
  3. Alzate il fuoco e aggiungete i macinati. Fate andare a fuoco vivo, girando molto spesso con un mestolo di legno per aiutarvi a "sgranare" la carne, fintanto che non abbia cambiato colore.
  4. Salate e pepate leggermente (potrete correggere il livello di sapidità durante la cottura), coprire e lasciate cuocere a fuoco bassissimo, controllando e girando di tanto in tanto il sugo, per almeno 3 ore.

Note

Potete usarlo per condire delle tagliatelle, fare delle lasagne o dei cannelloni... insomma, i modi di utilizzo sono dei più vasti. Io, come già detto, di solito lo surgelo in mini-porzioni in modo che si mantenga a lungo e sia sempre pronto all'utilizzo in caso di cena con amici improvvisa o per quei giorni in cui non ho molto tempo per mettermi ai fornelli.

author-avatar

Sono da sempre una grande amante della cucina. Posso dire di aver imparato a fare una torta prima delle divisioni a due cifre (cosa che per altro adesso ho dimenticato). Non esiste cibo che non mi piaccia, amo sperimentare e col tempo sono riuscita a creare un mio stile, che predilige la semplicità dei sapori e la genuinità degli ingredienti. Mangiatrice instancabile di asparagi a primavera, fiori di zucca d'estate, cachi d'autunno, zucche d'inverno e patatine fritte tutto l'anno. Benvenuti nel mio mondo, benvenuti nella mia Bluebird Kitchen.