Qualche idea per rivisitare la ricetta di una torta classica e fare un figurone

Questo weekend mi è stato chiesto di preparare una torta di compleanno. Ovviamente non me lo sono fatto ripetere due volte e sono stata ben contenta di farlo.
Purtroppo però il tempo non era molto per cui, invece di testare qualche nuova ricetta, ho preferito andare sul sicuro e rivisitare una ricetta ormai rodata apportando qualche modifica e soprattutto puntando sulla decorazione.

La ricetta la conoscete già perché è quella che ho usato per fare le tortine di cioccolato e arancia . Ho quindi usato questa come base (senza l’aggiunta del succo di arancia) e, aggiungendo dei piccoli ingredienti ho fatto due varianti: una pere noci e cioccolato e l’altra arancia.

Ma partiamo con ordine. Innanzitutto ho preparato l’impasto raddoppiando le dosi, poi l’ho diviso in due e in uno ho aggiunto delle noci e nell’altro il succo di due arance.

Nel frattempo ho iniziato a preparare le guarnizioni, perché se c’è una cosa che fa davvero la differenza, è il modo in cui vengono presentate le cose, soprattutto se si tratta di dolci. Ho pensato di ispirarmi al principio della Sacher Torte, farcendo le due torte una con marmellata di pere (quella con le noci) e l’altra con la marmellata di arance. Ricoprire con una glassa di cioccolato e decorare rispettivamente con noci e pere caramellateuna e con fettine di arancia glassati l’altra.
Partiamo preparando le arance glassate:
Prendete un’arancia, lavatela e tagliatela a fettine di circa 5 mm di spessore. Mettetele in un pentolino con 3 cucchiai di zucchero e mezzo bicchiere d’acqua. Fate andare all’incirca un quarto d’ora, girando di tanto in tanto le fettine e fino a che il sughetto non inizia ad addensarsi. A quel punto spegnete il fuoco, mettete su un piatto un foglio di carta forno e adagiatele sopra.

Fate lo stesso per le pere. Prendetene una, sbucciatela, tagliatela in quattro spicchi, togliete i semi e tagliate la parte finale della pera (quella più ampia) in quattro fettine lasciando la parte superiore attaccata alla pera. Mettete a cuocere nella pentola e fate caramellare leggermente (fate attenzione a non bruciare il caramello). Togliete e mettete su un foglio di carta forno.

Una volta cotte le torte, togliete dal forno e fate raffreddare. Sformatele e mettetele su una griglia. Tagliatele a metà e farcitele con le marmellate. Nel mio caso la marmellata di pere l’ho fatta io e quindi l’ho lasciata abbastanza liquida in modo che inzuppasse bene l’impasto della torta, mentre quella di arancia l’ho acquistata e, essendo abbastanza densa, l’ho diluita con 3 cucchiai di acqua calda.

In un pentolino inizio a far sciogliere a bagnomaria il cioccolato per la glassa (io ne ho usato 500 gr per coprire due torte), aggiungendo del latte (circa un bicchiere). Una volta fuso, cospargete le torte aiutandovi con un mestolo e una spatola in modo da creare una copertura omogenea.

Ornate quindi le torte, l’una con le pere caramellate che aprirete a ventaglio, e un gheriglio di noce, l’altra con le arance candite.

Il figurone è assicurato. A volte basta davvero solo un po’ di fantasia e si riescono a trasformate delle ricette classiche in qualcosa di davvero speciale.

Vi consiglio di leggere anche questo mio post precedente dove avevo giocato con unico impasto per creare delle torte diverse.

Ti è piaciuto questo post? Condividilo

author-avatar

Sono da sempre una grande amante della cucina. Posso dire di aver imparato a fare una torta prima delle divisioni a due cifre (cosa che per altro adesso ho dimenticato). Non esiste cibo che non mi piaccia, amo sperimentare e col tempo sono riuscita a creare un mio stile, che predilige la semplicità dei sapori e la genuinità degli ingredienti. Mangiatrice instancabile di asparagi a primavera, fiori di zucca d'estate, cachi d'autunno, zucche d'inverno e patatine fritte tutto l'anno. Benvenuti nel mio mondo, benvenuti nella mia Bluebird Kitchen.