Idea regalo: pere sciroppate vaniglia e cannella

Ecco un’idea perfetta per questo Natale: pere sciroppate alla cannella e vaniglia.
Buone, belle e semplicissime da fare sono il regalo perfetto.

Ingredienti:

  • 1 Kg di pere sode
  • 500 gr di zucchero
  • 1 limone
  • 1 baccello di vaniglia
  • 1 stecca di cannella
  • 1 litro di acqua

Iniziamo pulendo e sterilizzando bene i barattoli (se non sapete come fare cliccate qui). Prendete le pere, sbucciatele, tagliatele in due e con un cucchiaino togliete il torsolo.

Mettetele subito a mollo in abbondante acqua fredda insieme al succo di un limone (farà sì che non si ossidino diventando quindi scure).

Nel frattempo prendete un pentolino e mettete a cuocere per circa 10 minuti l’acqua, lo zucchero, la cannella divisa in pezzetti più piccoli e la bacca di vaniglia incisa e divisa in due.

Prendete i barattoli e metteteci dentro le pere in modo che siano ben serrate e non si possano muovere troppo. Copritele con lo sciroppo ancora caldo e fate in modo che il livello sia circa un dito sotto il bordo. Tappate.

Prendete una pentola bella grande e capiente, mettete sul fondo un canovaccio e adagiateci sopra i barattoli avvolti anch’essi da un canovaccio (questo farà in modo che i barattoli non sbattano  mentre l’acqua bolle). Coprite il tutto con acqua fredda in modo che i barattoli siano ricoperti di acqua da almeno due dita. Tappate, accendete il fuoco e fate andare a fuoco vivo finchè non inizia a bollire l’acqua, a quel punto abbassate al minimo e fate andare per 25 minuti se avete usato barattoli da 500 ml, 30 se sono da 750 o 35 se da un litro. Passato questo tempo, spegnete il fuoco e lasciate raffreddare i barattoli nella loro acqua.

Sembra complesso ma in realtà è molto semplice e sarete ricompensati da delle pere dolci e deliziose.

Ti è piaciuto questo post? Condividilo

author-avatar

Sono da sempre una grande amante della cucina. Posso dire di aver imparato a fare una torta prima delle divisioni a due cifre (cosa che per altro adesso ho dimenticato). Non esiste cibo che non mi piaccia, amo sperimentare e col tempo sono riuscita a creare un mio stile, che predilige la semplicità dei sapori e la genuinità degli ingredienti. Mangiatrice instancabile di asparagi a primavera, fiori di zucca d'estate, cachi d'autunno, zucche d'inverno e patatine fritte tutto l'anno. Benvenuti nel mio mondo, benvenuti nella mia Bluebird Kitchen.