Orzotto zucca e funghi

02/02/2018
________________

Orzotto zucca e funghi

Perchè ho ancora voglia dei sapori dell’inverno
________________

Di solito quando si arriva a febbraio si inizia ad avere voglia di cambiare un po’ i sapori e di iniziare a mettere un piede nella primavera. Si iniziano a trovare le primizie e si cercano tutte quelle ricette che ci evocano la bella stagione in arrivo.

Io in realtà quest’anno ho ancora una gran voglia di inverno, non chiedetemi il perchè ma sto accogliendo con un po’ di dispiacere anche l’evidente aumento delle ore di luce durante il giorno… sarà mica che sto invecchiando? Nel dubbio ho deciso di rimanere ben ancorata a questa stagione almeno sulla tavola e quindi ecco una nuova ricetta che ne racchiude i sapori: orzotto di zucca con funghi al timo e scaglie di parmigiano.

orzotto zucca e funghi
orzotto zucca e funghi
orzotto zucca e funghi
orzotto zucca e funghi
orzotto zucca e funghi
orzotto zucca e funghi
orzotto zucca e funghi
orzotto zucca e funghi
orzotto zucca e funghi
orzotto zucca e funghi
FGiovannini_The Bluebird Kitchen_orzotto_zucca_e_funghi
Stampa la ricetta Pin it!

Orzotto zucca e funghi

Salva la ricetta
3.5 da 2 voti
Preparazione 20 minuti
Cottura 45 minuti
Tempo totale 1 ora 5 minuti
Porzioni 4 persone

Ingredienti

  • 300 gr orzo perlato
  • 400 gr funghi (io o usato i chiodini)
  • 500 gr zucca pulita
  • 1 cipolla
  • timo fresco qualche rametto
  • acqua bollente
  • olio extravergine di oliva
  • sale
  • parmigiano reggiano qualche scaglia

Procedimento

  • Accendete il forno a 200 °C. Pulite e tagliate la zucca a pezzettoni e mettetela a cuocere in una teglia con della carta forno. Infornate e fate cuocere per circa 15 minuti (fintanto che non sarà tenera). Se non volete accendere il forno potete cuocerla al vapore.
  • Una volta pronta mettetela in un contenitore alto e stretto e frullate con un frullatore ad immersione. Se avete difficoltà ad ottenere una purea omogenea, potete aggiungere un cucchiaino di acqua. non c’è bisogno di salarla.
  • Mettete a scaldare dell’acqua nel bollitore o in un pentolino (circa 1 litro) e tenetela calda perchè sarà quella che utilizzeremo per portare a cottura l’orzotto. In questo caso perefrisco l’acqua al brodo vegetale perchè, a meno che non sia molto leggero, trovo che renda il piatto piu’ delicato e faccia emergere maggiormente il sapore della zucca.
  • Pulite mezza cipolla e tagliatela a dadini piccoli. Fate rosolare a fuoco medio per circa un paio di minuti in una pentola abbastanza capiente insieme ad un filo d’olio mescolando spesso. 
  • Sciacquate l’orzo e aggiungetelo al soffritto. Mescolate in modo da amalgamare i sapori, salate leggermente e dopo circa un minuto aggiungete prima la purea di zucca e poi un paio di mestoli di acqua. Portate a cottura proprio come se fosse un risotto, aggiungendo quindi poco liquido per volta e mescolando di tanto in tanto. Ci vorranno all’incirca 25 minuti.
  • Una volta pronto togliete dal fuoco. Il fatto che abbiamo cotto l’orzotto con la purea di zucca ha fatto sì che la consistenza finale risulti già della giusta cremosità senza bisogno di mantecare poi con burro e formaggio.
  • Intanto che l’orzotto cuoce, pulite i funghi eliminando la parte finale del gambo ed eliminando i residui di terra. Essendo i pioppini dei funghi piccoli, non li ho tagliati, ma se decidete di usare un’altra varietà vi consiglio di tagliarli a fettine. Fateli rosolare in una padella con un filo di olio e quattro rametti di timo a fuoco medio.
    Mescolate spesso, salate leggermente e se vedete che manca liquido, aggiungete un goccio di acqua calda. Portate a cottura e mettete da parte. Ci vorranno all’incirca 10 minuti.
  • A questo punto assemblate il piatto. Mettete L’orzotto di zucca in una scodella e ricoprite con parte dei funghi, qualche fogliolina di timo fresco e delle scaglie di parmigiano.
Hai provato questa ricetta?Condividi una foto su Instagram, tagga il mio profilo @TheBluebirdKitchen e usa l'hashtag #TheBluebirdKitchen!
Ti è piaciuto questo post? Condividilo

author-avatar

Sono da sempre una grande amante della cucina. Posso dire di aver imparato a fare una torta prima delle divisioni a due cifre (cosa che per altro adesso ho dimenticato). Non esiste cibo che non mi piaccia, amo sperimentare e col tempo sono riuscita a creare un mio stile, che predilige la semplicità dei sapori e la genuinità degli ingredienti. Mangiatrice instancabile di asparagi a primavera, fiori di zucca d'estate, cachi d'autunno, zucche d'inverno e patatine fritte tutto l'anno. Benvenuti nel mio mondo, benvenuti nella mia Bluebird Kitchen.