Orata al cartoccio con pomodorini e rosmarino

Ognuno ha i propri rituali quotidiani: quelle azioni che si fanno sempre e che sono quei punti fermi di cui, in fondo, abbiamo un po’ tutti bisogno per rassicurarci e scandire le nostre giornate. Io devo dire che ne ho più di uno (mi definisco una noiosa abitudinaria) e uno di questi è chiamare il mio fidanzato non appena esco dall’ufficio per chiedergli che cosa avrebbe voglia di mangiare per cena. La risposta è quasi sempre la stessa: “Quello che vuoi”, decisamente le sue parole non mi sono mai di grande aiuto, ma c’è una frase che so che quando la dico, riscuoterò sempre approvazione: “Se facessi un pescino?”, appena sente queste parole risponde quasi sempre entusiasta. Ecco quindi uno dei miei modi per preparare una bella orata al cartoccio con pomodorini e rosmarino.

Gli ingredienti sono pochi e semplici:

  • due orate di circa 400 gr l’una
  • pomodorini ciliegino
  • qualche rametto di rosmarino
  • delle fettine di limone
  • sale e olio extravergine di oliva q.b.

Il primo passo è accendere il forno a 190°C. Io sono decisamente un’amante del forno, ti permette di fare un sacco di preparazioni diverse, non si sporca e intanto che i cibi cuociono, si ha tempo per fare un sacco di altre cose.

Lavate e tagliate i pomodorini a metà, tagliate qualche fettina di limone e inseritele nella pancia del pesce insieme al rosmarino. Io solitamente il pesce me lo faccio già pulire, per cui ho già la pancia bella libera per poterla riempire con i miei aromi. Aggiungete anche qualche pomodorino e il gioco è fatto.

In una teglia adagiate della carta forno (siate generosi perché poi dovrete usarla anche per chiudere il cartoccio), aggiungete un filo d’olio, appoggiate le orate e ricoprite con i pomodorini. Sale, olio e il gioco è fatto. Richiudete accuratamente il cartoccio e mettete a cuocere in forno caldo per 25 minuti.

Essendo primavera, il miglior contorno non possono che essere dei croccanti asparagi alla griglia, conditi semplicemente con un pizzico di sale e un filo d’olio extravergine di oliva.
Tolgliete la teglia dal forno, aprite il cartoccio, versate il sughetto delizioso che si sarà creato in un piatto e pulite il pesce togliendo la pelle, la testa e la spina centrale. Adagiate i filetti nel piatto e ricoprite col sughetto e i pomodorini.

Con questa ricetta vado sul sicuro: la cena non potrà che essere un successo, sia per il gusto che perché sarò sicura di aver fatto felice qualcuno.
Se provate questa ricetta scattate una foto e pubblicatela su Intagram… non vi dimenticate di taggarmi @thebluebirdkitchen e di aggiungere l’hashtag #thebluebirdkitchen.

Ti è piaciuto questo post? Condividilo

author-avatar

Sono da sempre una grande amante della cucina. Posso dire di aver imparato a fare una torta prima delle divisioni a due cifre (cosa che per altro adesso ho dimenticato). Non esiste cibo che non mi piaccia, amo sperimentare e col tempo sono riuscita a creare un mio stile, che predilige la semplicità dei sapori e la genuinità degli ingredienti. Mangiatrice instancabile di asparagi a primavera, fiori di zucca d'estate, cachi d'autunno, zucche d'inverno e patatine fritte tutto l'anno. Benvenuti nel mio mondo, benvenuti nella mia Bluebird Kitchen.