My Sweet November

21/11/2017
________________

My sweet November

Un mese volato in un soffio
________________

Caro Novembre, quest’anno mi hai travolta come mai prima d’ora. Di solito sei un mese silenzioso, il classico mese che trascorre quasi senza lasciare traccia. L’euforia del cambio di stagione e dell’arrivo dell’autunno viene ormai soppiantata dalle giornate corte e le foglie ormai cadute. Si trascorre questo mese solitamente quasi in bilico tra l’inizio dei primi freddi, i calzettoni di lana tirati fuori dall’armadio, le coperte calde sul divano mentre si guarda un film bevendo una tisana calda, e quei brividi di eccitazione che iniziano a farsi sentire mentre si pensa al Natale e dove sarà tutto un cucinare dolcetti, impacchettare regali e pensare al modo migliore per passare le feste.

Caro Novembre, sai cosa ti dico? Che mai come quest’anno ti ho amato e sei stato uno dei mesi che ho preferito quest’anno. Sei trascorso tutt’altro che silenziosamente, sei stato un mese che mi hai messo alla prova più di una volta. Mi hai regalato momenti di eccitazione, felicità, paura, insicurezza. Sei stato intenso. Mi sono affezionata a te e non vorrei che finissi così presto per dare spazio a quell’arrogante di Dicembre che con il suo Natale ruba la scena a quasi tutti i mesi dell’anno. Quest’anno voglio rimanere ancora un po’ sotto questa calda coperta, voglio che il tempo rimanga “intrappolato” ancora un po’ in questa sorta di limbo che si è venuto a creare tra l’inizio dell’autunno e il Natale.

my sweet november

Questo mese mi ha visto cucinare meno del solito e un po’ me ne dipiaccio, perchè la cucina è la mia terapia, è la mia comfort zone nel quale mi rifugio quando ne ho bisogno. Ho passato tante ore davanti al computer e preparato piatti veloci per saziare la mia fame quando l’ora era ormai tarda e la fame non lasciava spazio a preparazioni troppo elaborate. Verdure al forno come carote, cavolfiore o wedges per lasciarmi il tempo di rilassarmi un attimo prima della cena. Zucca speziata saltata e patate ripiene per risollevare una giornata no e qualche vellutata perchè… beh, non c’è un perchè, le vellutate sono sempre buone. Punto.

cavolfiore al forno
my sweet november
baked potato

Quindi caro Novembre, sappi che sei stato un mese decisamente speciale perchè diverso e unico, mi hai accompagnata nel veder concretizzare il progetto del mio shop online, mi hai ispirato come non mai e mi hai riempito gli occhi di bellezza con i tuoi tramonti e le prime gelate, quindi grazie e mi raccomando, prenditi pure tutto il tempo che vuoi per terminare, perchè per quanto mi riguarda, non c’è alcuna fretta.

Ti è piaciuto questo post? Condividilo

author-avatar

Sono da sempre una grande amante della cucina. Posso dire di aver imparato a fare una torta prima delle divisioni a due cifre (cosa che per altro adesso ho dimenticato). Non esiste cibo che non mi piaccia, amo sperimentare e col tempo sono riuscita a creare un mio stile, che predilige la semplicità dei sapori e la genuinità degli ingredienti. Mangiatrice instancabile di asparagi a primavera, fiori di zucca d'estate, cachi d'autunno, zucche d'inverno e patatine fritte tutto l'anno. Benvenuti nel mio mondo, benvenuti nella mia Bluebird Kitchen.