1 menù, 6 invitati
3 portate e 1 ora per prepararlo

16/09/2016
________________

Menù per una cena pronto in 1 ora

Un menù veloce e super semplice per preparare una cenetta deliziosa in 1 ora
________________

Oggi il blog compie 2 anni e per festeggiarlo ho deciso di risparmiarvi il solito post dove vi racconto quanto io sia cresciuta e cambiata in questi anni, di quanto vi sia riconoscente e di come mi piaccia lavorare a questo mio progetto che mi rappresenta al 100% e che è interamente frutto delle mie idee e del mio lavoro (questa introduzione è stata creata ad hoc per potervi dire questo, sia chiaro 😉 ), ho pensato invece di pubblicare una versione aggiornata di uno dei post più letti in assoluto.

Curiosi di sapere di quale si tratta?! Ma del mio menù per una cena tra amiche pronto in un’ora.
E’ stato il primo menù pubblicato  e all’epoca era autunno inoltrato e vi avevo proposto tutte ricette decisamente adatte al periodo. Ho quindi pensato che era arrivato il momento di fare una versione più “estiva”, ho alzato la posta in gioco perchè questa volta gli invitati erano 6, ma il tempo è rimasto lo stesso. Ecco allora il mio menù pronto in un’ora.

menu veloce
menu veloce

Menù

Crema di fagioli cannellini con calamaretti piccanti al pomodoro

Tranci di pesce persico al cartoccio con pomodorini e olive

Patate novelle al forno

Pesche al forno con Porto e gelato alla vaniglia

menu veloce

Ingredienti

500 gr di fagioli cannellini in scatola (scolati)   •   1 cipolla piccola   •   3 rametti di rosmarino   •   acqua bollente   •   400 gr di calamaretti puliti   •   3 spicchi d’aglio   •   peperoncino in polvere   •   250 gr di pomodorini pelati   •   qualche fogliolina di basilico fresco   •   2 filetti di pesce persico (circa 1 kg)   •   10 pomodorini ciliegino   •   olive taggiasche denocciolate   •   qualche rametto di timo   •   700 gr di patate novelle   •   4 pesche   •   1 bicchiere di vino porto   •   100 gr zucchero di canna   •   cannella in polvere   •   gelato alla vaniglia

menu veloce

Abbiamo tutti gli ingredienti, il forno è acceso a 190°C, facciamo partire il cronometro e… via, si parte!

Per prima cosa lavate bene le patate novelle (io non tolgo la buccia, sia perchè mi piace, sia per risparmiare tempo, quindi lavatele bene) e mettetele a cuocere a vapore intere. Ci vorranno all’incirca 15 minuti, giusto il tempo che l’acqua prenda la temperatura e le patate si cuociano leggermente, la cottura la finiremo poi in forno.

Intanto che le patate sono sul fuoco, prepariamo subito il dolce: lavate e tagliate le pesche in due. Eliminate il nocciolo e mettetele in una teglia da forno di ceramica. Cospargetele con lo zucchero e con il vino porto, aggiungete una spolverata di cannella e giratele in modo che la parte centrale sia a contatto con la teglia. Infornate e fate cuocere per 1 ora.

menu veloce
menu veloce
menu veloce

Siamo già a metà dell’opera ed è arrivato il momento di pensare al primo. Mettete a scaldare 1 litro di acqua. Pulite e lavate la cipolla, tagliatela a fettine (non importa siano precise perchè tanto poi frulleremo tutto) e mettetela a rosolare in una pentola con un filo di olio extravergine di oliva. Fate appassire per un paio di minuti.
Scolate i fagioli, sciacquateli leggermente e aggiungeteli alla cipolla insieme ai rametti di rosmarino. Salate leggermente, fate insaporire mescolando per un minuto e poi aggiungete l’acqua bollente. Il quantitativo giusto di liquido è tanto quanto per ricoprire leggermente i fagioli. State un po’ scarsi, è meglio aggiungerne un pochino successivamente invece che ritrovarsi con una vellutata acquosa. Fate cuocere 10 minuti a fuoco medio.
Togliete i rametti di rosmarino e frullate.

menu veloce
menu veloce

A questo punto le patate dovrebbero essere pronte. Tagliatele in due e mettetele in una teglia con un filo di olio extravergine di oliva, sale e pepe. Mescolate e mettete in forno. Fate cuocere per circa 30/45 minuti (fintanto che non saranno dorate).

Una volta sistemate le patate, preparate il cartoccio con il pesce che infornerete nel momento in cui vi siederete a tavola per mangiare il primo perchè sarà pronto in 15 minuti.
Tagliate i filetti di pesce persico in modo da ricavare 8 tranci (io ne calcolo sempre qualcuno in più per degli eventuali bis 🙂 ), adagiateli in una teglia avvolta di carta forno (tenetela lunga perchè poi dovrete richiuderla per creare il cartoccio), condite con un pizzico di sale, qualche rametto di timo, i pomodorini lavati e tagliati in due e una manciata di olive taggiasche. Aggiungete un filo di olio extravergine di oliva e richiudete il cartoccio.

menu veloce
menu veloce
menu veloce

Ci siamo quasi, è praticamente tutto pronto: il dolce è in forno insieme al contorno. Il secondo è pronto per essere infornato e la crema di fagioli del primo è già stata frullata, adesso manca un ultimo sforzo per preparare i calamaretti.
In una padella fate rosolare in un filo d’olio gli spicchi d’aglio schiacciati per un minuto. Aggiungete i pelati leggermente schiacciati, salate leggermente e fate insaporire per 2 minuti.

Aggiungete a questo punto i calamaretti. fate cuocere a fuoco vivo per circa 10 minuti. Assaggiate di tanto in tanto per controllare che i calamaretti siano morbidi e che sia giusto di sale. Aggiungete una spolverata di peperoncino in polvere, qualche fogliolina di basilico fresco sminuzzata e togliete dal fuoco.

menu veloce
menu veloce

Ce l’avete fatta, la vostra cenetta è pronta. Adesso non vi resta che apparecchiare una bella tavola e godervi la vostra serata. Un bel bicchiere di vino, qualche chiacchiera, la giusta playlist e la vostra cena non potrà che essere un successo.

Se volete scoprire qualche altro menù cliccate qui e… buona serata 🙂

Ricordatevi di scattate una foto e pubblicatela su Instagram se provate a fare una di queste ricette… non vi dimenticate di taggarmi @thebluebirdkitchen e di aggiungere l’hashtag #thebluebirdkitchen.

Ti è piaciuto questo post? Condividilo
0

author-avatar

Sono da sempre una grande amante della cucina. Posso dire di aver imparato a fare una torta prima delle divisioni a due cifre (cosa che per altro adesso ho dimenticato). Non esiste cibo che non mi piaccia, amo sperimentare e col tempo sono riuscita a creare un mio stile, che predilige la semplicità dei sapori e la genuinità degli ingredienti. Mangiatrice instancabile di asparagi a primavera, fiori di zucca d'estate, cachi d'autunno, zucche d'inverno e patatine fritte tutto l'anno. Benvenuti nel mio mondo, benvenuti nella mia Bluebird Kitchen.