Menù di Natale

21/12/2016
________________

Menù di Natale

Qualche ricettina sfiziosa da sfoggiare durante una cena Natalizia tra amici
________________

Ci siamo, per molti di voi sarà già iniziato il “tour de force” delle varie cene/pranzi con amici, parenti e colleghi che si susseguono durante le feste. Anche quest’anno ho deciso di proporvi un mio menu’ (quello dell’anno scorso lo trovate cliccando qui) come al solito all’insegna della semplicità e del gusto.

E’ stato collaudato qualche sera fa quando ho avuto degli amici a casa per cena e devo dire che è stato decisamente apprezzato. Ho deciso di raggruppare alcune delle mie ultime ricette preferite, alcune delle quali (come il primo) sono piaciute molto anche a voi perchè ho già ricevuto numerose foto delle vostre versioni. La felicità.

Ma divagazioni a parte torniamo sul menu’. Il tempo totale di preparazione compresa l’apparecchiatura della tavola è di circa 3 ore, io ho iniziato a preparare subito la base per l’antipasto e poi via via sono passata prima al primo (la ricetta un po’ piu’ lunga da preparare) e per finire il secondo che rimane qualcosa di leggero per compensare le altre portate e lasciarsi uno spazietto per il dolce.

L’Antipasto

Per l’antipasto ho preparato le mie tartine al salmone con la base fatta di broccoli. Questo è diventato una sorta di must dell’ultimo periodo, sono talmente semplici da preparare, buone e veloci, che le sto facendo davvero spesso. Ho raddoppiato le dosi della ricetta perchè in totale noi eravamo in 6.

Per quanto riguarda invece la presentazione, siccome si trattava di una cena tra amici, invece di preparare le tartine già assemblate, ho preferito allestire un bel tagliere dove ho adagiato le varie componenti: i quadratini della base fatta coi broccoli, le fette di salmone e una ciotolina con all’interno il formaggio. In questo modo ognuno si è composto la propria tartina.

La base è stata la prima cosa che ho fatto perchè va fatta raffreddare. L’ho poi rimessa leggermente in forno per intiepidirla poco prima di servirla.

tartine al salmone
tartine al salmone
tartine al salmone

Il Primo

Passiamo ora al primo, oserei dire il piatto forte della cena nonchè la preparazione un po’ piu’ lunga da fare: la pasta al forno con zucca e salvia.

Questa volta ho deciso, invece di preparare un’unica teglia, di fare delle porzioni monodose mettendo la pasta in piccole cocotte che poi sono andata a cuocere in forno. In questo modo ognuno aveva la propria porzione.

Questo piatto volendo si può preparare anche la sera prima o la mattina. Basta poi metterla in frigorifero coperta e cuocerla in forno all’ultimo momento. Io ho aspettato che arrivassero gli ospiti per infornare, così mentre mangiavamo gli antipasti, il primo si è cotto.

pasta al forno di zucca
natale

Il Secondo e il Dolce

A questo punto le pance iniziano già ad essere decisamente piene e, proprio per questo motivo, per secondo ho preferito preparare delle verdure. Ho fatto il radicchio trevisano alla grglia che poi ho condito con una salsina fatta con olive nere, capperi, aciughe e prezzemolo tritati finemente, olio extravergine di oliva e una spruzzatina di limone (avevo preparato qualcosa di analogo qui). E’ sfficiente tagliare il radicchio in quattro e cuocerlo un paio di minuti per lato su una griglia ben calda. Adagiare su un vassoio e poi condire con la salsina.
Volendo potete accompagnarlo con dei formaggi.

Per quanto riguarda invece il dolce, il panettone (meglio ancora se di pasticceria) è sempre la scelta giusta in questi casi. Piccolo trucchetto: riscaldatelo leggermente in forno o davanti al camino prima di mangiarlo, diventerà ancora piu’ soffice e fragrante, come appena sfornato.
Mandarini, frutta secca ed è subito Natale.

La Tavola

Adesso abbiamo tutto pronto: antipasto, primo e secondo aspettano solo l’arrivo degli ospiti. Passiamo quindi alla tavola. Ho trovato al supermercato dei garofani di due tonalità di rosso differenti, inutile dire che in tempo zero erano nel mio carrello.

Ho tagliato quelli del rosso piu’ acceso alla stessa altezza e li ho divisi e messi in due barattoli con dell’acqua, quelli invece rosso piu’ scuro, li ho tagliati leggermente piu’ alti e li ho messi in un altro barattolo anch’esso un pochino piu’ alto dei precedenti (si sa che io, senza un centrotavola fatto con dei barattoli, non vado da nessuna parte 😉 ). Li ho disposti al centro del tavolo alternadoli con delle candele (anch’esse in barattoli) et voilà… il centrotavola è pronto (se invece volete qualcosa di piu’ natalizio ed elaborato trovate un’alternativa qui).

Un’aparecchiatura semplice e lineare, le lucine in casa accese, qualche candela qua e là, la giusta colonna sonora (io opto sempre per le playlist Spotify proprio a tema “cena”), buon cibo, un bel bicchiere di vino, le persone giuste e gli ingredienti ci sono tutti per una magnifica serata.

natale

Ricordatevi di scattate una foto e pubblicatela su Instagram se provate a fare questo menu’… non vi dimenticate di taggarmi @thebluebirdkitchen e di aggiungere l’hashtag #thebluebirdkitchen.

Ti è piaciuto questo post? Condividilo

author-avatar

Sono da sempre una grande amante della cucina. Posso dire di aver imparato a fare una torta prima delle divisioni a due cifre (cosa che per altro adesso ho dimenticato). Non esiste cibo che non mi piaccia, amo sperimentare e col tempo sono riuscita a creare un mio stile, che predilige la semplicità dei sapori e la genuinità degli ingredienti. Mangiatrice instancabile di asparagi a primavera, fiori di zucca d'estate, cachi d'autunno, zucche d'inverno e patatine fritte tutto l'anno. Benvenuti nel mio mondo, benvenuti nella mia Bluebird Kitchen.