Inserisci un termine di ricerca e premi Invio.

28/10/2022
________________

Matcha latte e nuovi rituali

Post in collaborazione con SodaStream
________________

 

Sto creando un nuovo equilibrio e dei nuovi rituali. Dopo anni a lavorare da casa e passare da un tavolo ad un altro, finalmente ho uno spazio separato e lontano dove poter lavorare.

Il mio lavoro è un po’ particolare, spesso è difficile riuscire a stabilire una linea netta tra lavoro e vita privata e alla lunga questo meccanismo ti porta a non riuscire a staccare mai veramente, a mischiare i due mondi in modo poco sano per la propria salute, sia fisica che mentale.

L’aver avuto la possibilità di poter fisicamente fare questa divisione è stato decisamente un passo importante, necessario oltre che estremamente positivo per il mio benessere. In queste prime settimane sto creando dei nuovi rituali e delle nuove sane routine, una tra queste avviene al mattino, appeno entro in studio faccio due cose: mi preparo il mio matcha latte e l’acqua che berrò durante la mattinata.

Sembra una piccolezza ma sono due gesti volti a prendermi cura di me, da un lato ho un piccolo momento di coccola prima di mettermi al computer, e dall’altro mi aiuto a ricordare che devo bere nel corso della giornata (cosa che, se non ho una bottiglia d’acqua davanti agli occhi, mi dimentico di fare).

Per il matcha latte uso la bevanda vegetale di soia o avena (in quest’ultimo caso prendo la versione “Barista” così da riuscire a fare la schiumetta), metto il tè matcha in una ciotola con la base piatta, aggiungo un goccio di latte caldo e mescolo rapidamente con il chasen (la frusta in bambù) in modo da sciogliere il tè e creare una schiumetta. A questo punto trasferisco nella tazza e aggiungo il restante latte montato.

Si può dolcificare a piacere e, quando desidero una coccola extra, aggiungo anche del cacao amaro in polvere.

Mentre per l’acqua, riempio la bottiglia in vetro del sistema DUO di @sodastreamit fino alla linea indicata e la gaso una sola volta, così che non risulti troppo frizzante. Ogni bottiglia è da un litro e lo faccio una volta la mattina e una nel primo pomeriggio, in questo modo sono sicura di bere almeno due litri di acqua al giorno.

A questo punto la mia giornata può ufficialmente cominciare.