Insalata con uova marinate

14/06/2019
________________

Insalata con uova marinate

Post in collaborazione con Lurisia
________________

L’estate quest’anno non ha fretta di arrivare, almeno dalle mie parti, nonostante ciò sto comunque iniziando ad organizzarmi pensando a ricette fresche e veloci che possano aiutarci a combattere il caldo. Ho deciso di partire da un classico, una semplice insalata (perché quando l’ultima cosa che si vuol fare è accendere forno/fornelli, lei è sempre la scelta giusta) a cui però ho dato un tocco di colore (e sapore) aggiungendo delle uova marinate che si possono tranquillamente conservare per tutta la settimana in frigorifero così da venirci incontro anche quando abbiamo bisogno di qualcosa di già pronto.

Si possono fare colorate oppure neutre, risultano avere una consistenza leggermente piu’ compatta rispetto ad un uovo sodo classico e vengono leggermente aromatizzate dalla marinatura a base di aceto. Danno subito un tocco particolare e di carattere alle vostre preparazioni (anche se il modo in cui preferisco mangiarle è tagliate a metà con un pizzico di sale), se poi le abbinate alla Limonata Lurisia realizzata con i limoni provenienti da tre fioriture diverse e del buon pane tostato, in un attimo sarete immediatamente proiettati su una terrazza vista mare. Ecco quindi la ricetta dell’insalata con uova marinate.

Clicca qui per vedere le altre ricette che ho preparato da abbinare alle bevande Lurisia.

Stampa la ricetta Pin it!

Insalata con uova marinate

Salva la ricetta
0 da 0 voti
Preparazione 5 minuti
Per le uova marinate almeno 4 ore 30 minuti
Tempo totale 4 ore 35 minuti
Porzioni 4 persone

Ingredienti

Per le uova marinate

  • 8 uova
  • 250 ml aceto di vino bianco
  • 2 l acqua
  • 5 foglie alloro
  • 1 cucchiaino pepe nero in grani
  • 1 cucchiaino semi di senape (facoltativo)
  • 150 gr barbabietola cotta al vapore o al forno
  • 1/2 cucchiaino sale fino
  • 1 cucchiaino zucchero (se non usate la barbabietola)

Per l'insalata (4 persone)

  • 4 uova marinate
  • 1 cespo lattuga romana
  • 1 cetriolo
  • 200 gr funghi champignon
  • 8 cucchiai Olio extravergine di oliva
  • 2 cucchiai Aceto Balsamico (un po’ invecchiato e dalle note piu' dolci)

Procedimento

Per le uova marinate

  • Mettete a cuocere le uova in un pentolino con dell’acqua calcolando 10 minuti dal momento in cui iniziano a bollire. Toglietele dal fuoco e fate raffreddare.
  • In una pentola mischiate l’aceto con l’acqua, aggiungete le foglie di alloro, i grani di pepe leggermente schiacciati, i semi di senape, il sale e la barbabietola fatta a pezzetti (se non mettete la barbabietola, aggiungete lo zucchero). Mettete sul fuoco e appena inizia a bollire, coprite e fate cuocere a fuoco dolce per una decina di minuti. Togliete dal fuoco e fate raffreddare.
  • Togliete il guscio delle uova e mettetele in un barattolo pulito, ricoprite con l’aceto ormai a temperatura ambiente e fate riposare in frigorifero per almeno 3 ore, rigirando ogni tanto le uova. Piu’ le uova rimarranno a marinare e piu’ avranno un colore intenso e verranno aromatizzate dalla marinatura. In questo modo si conservano in frigorifero chiuse ermeticamente per una settimana.

Per L'insalata

  • Componete quindi l’insalata mettendo la lattuga lavata e asciugata tagliata grossolanamente, aggiungete i funghi champignon puliti e tagliati a fettine, qualche fettina sottile di zucchina tagliata col pelapatate, il cetriolo tagliato a cubetti e le uova tagliate in quattro. A parte create il condimento mescolando in una ciotolina un pizzico di sale l’olio e l’aceto, create un’emulsione con una forchetta, assaggiate per verificare che i sapori siano equilibrati e nel caso aggiungete ancora un pizzico di sale o di aceto; usatela quindi per condire la vostra insalata. Se volete potete aggiungere anche qualche gheriglio di noce.
Hai provato questa ricetta?Condividi una foto su Instagram, tagga il mio profilo @TheBluebirdKitchen e usa l'hashtag #TheBluebirdKitchen!
Ti è piaciuto questo post? Condividilo

author-avatar

Sono da sempre una grande amante della cucina. Posso dire di aver imparato a fare una torta prima delle divisioni a due cifre (cosa che per altro adesso ho dimenticato). Non esiste cibo che non mi piaccia, amo sperimentare e col tempo sono riuscita a creare un mio stile, che predilige la semplicità dei sapori e la genuinità degli ingredienti. Mangiatrice instancabile di asparagi a primavera, fiori di zucca d'estate, cachi d'autunno, zucche d'inverno e patatine fritte tutto l'anno. Benvenuti nel mio mondo, benvenuti nella mia Bluebird Kitchen.