Inserisci un termine di ricerca e premi Invio.

03/03/2021
________________

French toast salato con avocado e feta

Un’idea golosa per una magnifica ricetta per la colazione
________________

Avete mai mangiato il French toast? Solitamente si prepara dolce e consiste nell’immergere delle fette di pan brioche all’interno di una pastella realizzata con latte, uova, spezie e zucchero e per poi ripassarle in padella con del burro (essendo francese, il burro non può mancare). Solitamente poi il French toast viene condito con frutta fresca, sciroppo d’acero o miele e zucchero a velo. Insomma una specie di alternativa ai classici pancakes ma ugualmente deliziosa e davvero golosa.

Per la versione che ho deciso di pubblicare qui, ho deciso di “convertire” questo piatto in una versione salata da condire con dell’avocado, feta sbriciolata e qualche chicco di melograno per chi piace (anche senza risulta comunque ugualmente deliziosa). Questa ricetta in realtà per me è un po’ un “pretesto” per parlarvi di avocadi, un frutto che è diventato particolarmente diffuso e “di moda” negli ultimi 10 anni grazie anche alle sue proprietà.

A causa di questa sua improvvisamente fama, la richiesta di questo frutto tropicale sul mercato è salita enormemente portando con sé anche molti “effetti collaterali”, infatti, la maggior parte degli avocadi che troviamo sul mercato provengono da paesi in via di sviluppo dove purtroppo spesso non esistono, o non vengono rispettate, le leggi che tutelano le foreste e gli ecosistemi locali generando una deforestazione incontrollata per far spazio a zone sfruttabili sia per l’agricoltura, che per l’allevamento. Tra i principali cibi responsabili, oltre alla soia, l’olio di palma e il cacao, troviamo anche la quinoa, gli anacardi e il nostro amico avocado (se volete approfondire vi lascio questo link di Greenpeace).

Proprio per questo motivo quando si parla di avocado è ancora più importante sapere la sua origine, proprio per evitare di rischiare di consumare frutti che magari fanno bene alla nostra salute ma tutt’altro che al pianeta. In questo caso la cosa migliore che possiamo fare è quella di decidere di mangiare l’avocado quando è in stagione, sì, perchè anche l’avocado, così come i pomodori, il cavolfiore e gli asparagi, ha una sua stagionalità e a maggior ragione in questo caso è importante rispettarla.

Per l’Europa l’avocado entra in stagione a partire da fine ottobre, inizio novembre fino a fine marzo/aprile (dipende molto dal tipo di varietà). Lo so, molti di voi saranno stupiti perchè si aspettavano un frutto estivo e invece no, l’avocado è invernale e in Italia viene coltivato in Sicilia da una realtà che io conosco da anni e che amo supportare per il magnifico lavoro che fa: Sicilia Avocado. Da quando ho scoperto la loro esistenza, ho deciso di acquistare gli avocadi solo ed esclusivamente da loro, vendono cassette da 4 chili (o multipli) assemblate direttamente dopo la raccolta. Insieme agli avocadi ricevete anche una guida con le indicazioni per conservarli nel modo corretto. Non temete, quando arrivano sono ancora abbastanza acerbi per cui avete tutto il tempo per farli maturale con calma e consumarli nel tempo.

In alternativa all’acquisto degli avocadi siciliani, la scelta di consumarli nei periodi della loro stagionalità vi permette di trovare quelli provenienti dalla Spagna che provengono sicuramente da zone più vicine e con un’origine maggiormente controllata rispetto a quelli sudamericani.

Ok, lo so, adesso la domanda viene spontanea… ma la ricetta dei French Toast salati? Avete ragione, eccola qui di seguito, se poi volete cimentarvi anche nella realizzazione del pan brioche, vi consiglio di provare la versione di Lucia, Frollemente oppure quella di Manuela, Con le mani in pasta.

Stampa la ricetta Pin it!

French Toast salato

Salva la ricetta
5 da 1 voto
Preparazione 10 minuti
Cottura 5 minuti
Tempo totale 15 minuti
Porzioni 4 persone

Ingredienti

  • 8 fette pan brioche
  • 1 uovo
  • 80 ml latte (o bevanda vegetale a scelta)
  • 2 avocadi maturi
  • 100 gr feta
  • melograno
  • sale
  • pepe nero macinato
  • olio extravergine di oliva

Procedimento

  • In una ciotola rompete l'uovo, sbattetelo e aggiungete il latte. Condite con un pizzico di sale e una macinata di pepe nero.
  • Passate la fetta di pan brioche nella pastella su entrambi i lati facendo attenzione a non inzupparla troppo, dovete passarli velocemente e trasferirli subito in una padella antiaderente con un filo di olio extravergine di oliva.
    Fate cuocere su entrambi i lati per un paio di minuti, fintanto che non si doreranno.
  • Trasferite su un piatto e condite alternando fettine di avocado maturo condite con un pizzico di sale, feta sbriciolata, qualche grano di melograno, una macinata di pepe nero e un filo di olio extravergine di oliva.
Hai provato questa ricetta?Condividi una foto su Instagram, tagga il mio profilo @TheBluebirdKitchen e usa l'hashtag #TheBluebirdKitchen!