Filini ai carciofi

________________

Filini ai carciofi

Ricetta creata in collaborazione con “La pasta di Camerino”
________________

Se siete andati in Spagna, soprattuto nella zona di Valencia, sapete che la paella non è fatta solo con il riso ma anche con un formato di pasta molto sottile, i fideuà. Io l’ho mangiata per la prima volta in viaggio in Portogallo, eravamo in un ostello insieme a dei ragazzi spagnoli e uno di questi compiva gli anni e per festeggiare era venuto il padre, direttamente dalla Spagna, con la sua pentolona da paella (non esagero se vi dico che avrà avuto un diametro di un metro), il suo bel fornello e si era messo a preparare la fideuà accompagnata da una salsa aioli che non mi potrò mai dimenticare.

Forse era per la fame (abbiamo mangiato verso l’una di notte) ma a me è sembrata la paella più buona che io abbia mai mangiato in tutta la mia vita (e io ho vissuto in Spagna per un periodo…), capite bene il perchè appena ho visto i filini, mi è subito tornato alla mente quel piatto e ho pensato di prepararne una versione a base di carciofi e porri, il risultato è un piatto unico davvero ottimo.

Ingredienti

Porzioni: 4 persone   •    Tempo di preparazione: 20 min    •    Tempo di cottura: 30 minuti

1,5 l di brodo vegetale   •   250 gr di filini   •   2 porri   •   6 carciofi con le spine   •   zafferano (1 bustina o 0,1 gr di stimmi)   •   olio extravergine di oliva   •   sale   •  qualche fogliolina di prezzemolo fresco

filini ai carciofi

Procedimento

Mettete subito a scaldare il brodo. Io ne ho usato in totale poco più di un litro, ma in questi casi è sempre meglio averne un po’ di più di scorta.

Pulite e lavate i porri, tagliateli a rotelle sottili e metteteli ad appassire in una padella bella grande e capiente (tipo le padelle per fare la paella) con dell’olio extravergine di oliva (circa 5 cucchiai). Fate andare a fuoco medio dolce finché il porro non inizierà a stufarsi. Se vedete che manca liquido, aggiungete piano piano del brodo caldo.

filini ai carciofi
filini ai carciofi
filini ai carciofi

In una ciotola mettete lo zafferano insieme ad un goccio di brodo caldo e lasciatelo riposare.

Pulite i carciofi eliminando i gambi, le foglie esterne più dure e le punte. Per evitare che si ossidino, metteteli a mollo in una ciotola con acqua fredda e mezzo limone spremuto. Tagliateli a fettine sottili a aggiungeteli al porro.

Mescolate, salate leggermente, aggiungete una mestolata di brodo, in modo che abbiano un po’ di liquido, e fate cuocere all’incirca 15 minuti, a fuoco dolce, mescolando di tanto in tanto e aggiungendo un po’ di brodo se vedete che manca liquido.

filini ai carciofi
filini ai carciofi
filini ai carciofi

Quando i carciofi sono ormai pronti, aggiungete i filini, mescolate velocemente e aggiungete un litro di brodo. Alzate la fiamma e fate cuocere 5 minuti, fintanto che la pasta non si sarà cotta. Mescolate di tanto in tanto e, se vedete che manca liquido, aggiungetene. Fate attenzione perchè alla fine il brodo deve essere tutto assorbito dalla pasta e la consistenza sarà  simile ad un risotto, quindi non esagerate con il liquido.

filini ai carciofi
filini ai carciofi

Appena la pasta sarà cotta, assaggiate e regolate di sale, aggiungete lo zafferano con il suo liquido e una bella manciata di prezzemolo fresco tritato. Mescolate in modo da amalgamare tutti gli ingredienti e servite.

Se volete potete anche decidere di usare altre verdure, a seconda della stagione, e sia del pesce come gamberi o seppioline, sia della carne come dei pezzettini di pollo.

filini ai carciofi

Questo post è stato realizzato in collaborazione con La Pasta di Camerino

Ti è piaciuto questo post? Condividilo
0

author-avatar

Sono da sempre una grande amante della cucina. Posso dire di aver imparato a fare una torta prima delle divisioni a due cifre (cosa che per altro adesso ho dimenticato). Non esiste cibo che non mi piaccia, amo sperimentare e col tempo sono riuscita a creare un mio stile, che predilige la semplicità dei sapori e la genuinità degli ingredienti. Mangiatrice instancabile di asparagi a primavera, fiori di zucca d'estate, cachi d'autunno, zucche d'inverno e patatine fritte tutto l'anno. Benvenuti nel mio mondo, benvenuti nella mia Bluebird Kitchen.