Egg Benedict

13/11/2019
________________

Eggs Benedict

Per un brunch o una pausa pranzo indimenticabile
________________

Questa ricetta la tiro fuori un po’ come un mago farebbe con un bouquet dal cilindro. E’ il mio cavallo di battaglia quando si tratta di preparare il classico brunch della domenica, cambio spesso la base, ovvero ciò che sta sotto all’uovo in camicia: a volte un fungo cotto alla griglia, altre delle erbette (come in questo caso) altre ancora dell’avocado, ciò che però non cambia mai è l’uovo in camicia (di cui avevo già condiviso tutti i trucchetti in un post precedente, lo trovi qui) e la salsa olandese che lo ricopre.

Per chi non sapesse che cos’è la salsa olandese, io la definisco una specie di maionese ma con il burro al posto dell’olio (sì, una cosa leggera…) è cremosa, va mangiata tiepida e abbinata all’uovo con quel suo leggero retrogusto acidulo, mi piace da matti. A volte potrebbe essere un po’ insidiosa la sua preparazione, ma vi darò anche qualche trucchetto nel caso in cui vi dovesse impazzire.

Ecco la ricetta delle “Eggs Benedict“.

Stampa la ricetta Pin it!

Eggs Benedict

Salva la ricetta
0 da 0 voti
Preparazione 15 minuti
Cottura 15 minuti
Tempo totale 30 minuti
Porzioni 4 crostoni

Ingredienti

  • 6 uova (4 intere e 2 tuorli)
  • 125 gr burro
  • 1/2 cucchiaio aceto di vino bianco (o succo di limone)
  • 1/2 cucchiaio acqua fredda
  • 4 fette pane rustico
  • 500 gr spinaci o erbette (lavati e puliti)
  • erba cipollina
  • sale
  • Olio extravergine di oliva

Procedimento

  • Mettete a scaldare una pentola medio/piccola piena di acqua per 2/3.
  • Preparate la salsa olandese: fate fondere il burro a fuoco molto dolce e mettete da parte.
    In una ciotola adatta per essere usata per la cottura a bagnomaria sbattete due tuorli d’uovo fintanto che non siano belli spumosi. Aggiungete un pizzico di sale, il mezzo cucchiaio di aceto e mezzo cucchiaio di acqua fredda. Sbattete quindi per un altro minuto.
    Aggiungete mezzo cucchiaio del burro fuso e senza mescolare mettete la terrina sulla pentola con l’acqua bollente per la cottura a bagnomaria. Continuate a sbattere i tuorli sul fuoco molto dolce fintanto che non inizieranno ad addensarsi, togliete quindi dal fuoco e iniziate ad incorporare, un cucchiaio alla volta, il burro mescolando ogni volta in modo che il burro si incorpori ai tuorli. Dovreste così ottenere una salsa simile alla maionese.
  • In una padella saltate gli spinaci puliti e lavati con un filo di olio extravergine di oliva in modo che appassiscano. Salate leggermente e mettete da parte. (mettete gli spinaci da crudi, l'acqua che rilasciano sarà sufficiente per la cottura)
  • Per preparare l’uovo in camicia, appena l’acqua nel pentolino inizierà a bollire, abbassate il fuoco, aggiungete 1 cucchiaino di aceto di vino bianco e iniziate a mescolare l’acqua con un mestolo in modo da creare un vortice. Rompete l’uovo intero direttamente al centro del vortice non appena avrete smesso di mescolare. Fate cuocere a fuoco basso per 3 minuti. 
  • Tostate quindi il pane, disponetelo su un piatto e aggiungete le erbette.
    Con l’aiuto di un ramaiolo togliete delicatamente l’uovo dall’acqua e asciugatelo tamponandolo con della carta assorbente. Adagiatelo sopra alle erbette e condite con della salsa olandese tiepida e una spolveratina di erba cipollina sminuzzata.
  • Cosa fare nel caso in cui vi dovesse impazzire (ovvero si dovesse "sfilacciare") la salsa olandese? Provate ad aggiungere un cucchiaio di acqua fredda e mescolate. Nel caso in cui non dovesse funzionare, prendete una ciotola pulita e tiepida, metteteci un cucchiaino di aceto di vino bianco (o limone) e un cucchiaio di salsa impazzita. Sbattete con la frusta fintanto che non vedete che è tornata densa e cremosa. Un cucchiaio alla volta aggiungete la salsa impazzita restante avendo cura di incorporare bene con il composto tra un'aggiunta e l'altra.
Hai provato questa ricetta?Condividi una foto su Instagram, tagga il mio profilo @TheBluebirdKitchen e usa l'hashtag #TheBluebirdKitchen!
Ti è piaciuto questo post? Condividilo

author-avatar

Sono da sempre una grande amante della cucina. Posso dire di aver imparato a fare una torta prima delle divisioni a due cifre (cosa che per altro adesso ho dimenticato). Non esiste cibo che non mi piaccia, amo sperimentare e col tempo sono riuscita a creare un mio stile, che predilige la semplicità dei sapori e la genuinità degli ingredienti. Mangiatrice instancabile di asparagi a primavera, fiori di zucca d'estate, cachi d'autunno, zucche d'inverno e patatine fritte tutto l'anno. Benvenuti nel mio mondo, benvenuti nella mia Bluebird Kitchen.