Bruschette con asparagi, agretti e uovo in camicia

29/03/2017
________________

Bruschette con asparagi, agretti e uova in camicia

Quando è primavera e non si ha troppa voglia di cucinare
________________

Aprile dolce dormire“, si dice così vero?! Aprile non è ancora ufficialmente arrivato ma io inizio già a sentire il tipico effetto soporifero di inzio primavera. Non so se sia per via dell’ora legale o di cosa ma io in questi giorni mi sento come narcotizzata, con quella sensazione di perenne stanchezza che mi coglie sempre ogni anno in questo periodo. E allora cosa fare per combatterla? Il mio istinto mi direbbe: “dormi, molla tutto e dormi!” ma purtroppo questa soluzione, seppur molto allettante e logicamente corretta: “hai sonno → dormi” è ahimè decisamente impraticabile quindi, si va di risparmio energetico, ovvero si limitano al massimo le “attività acessorie” in modo da risparmiare tempo (da convertire in minuti preziosi di sonno in piu’) ed energie.

Questa è decisamente una di quelle ricette “a risparmio energetico”. Pochi ingredineti, tutti di stagione e saporiti. Molto semplice da preparare e che diventa facilmente un ottimo piatto unico. Insomma, se avete bisogno di un pranzo leggero o una cena veloce, questa è LA ricetta: bruschette con asparagi, agretti e uovo in camicia.

agretti
agretti
agretti
agretti
agretti
FGiovannini_The_Bluebird_Kitchen_bruschette_asparagi_agretti_uova
Stampa la ricetta Pin it!

Crostoni di pane con uovo in camicia, asparagi e agretti

Salva la ricetta
0 da 0 voti
Preparazione 15 minuti
Cottura 10 minuti
Tempo totale 25 minuti
Porzioni 4 crostoni

Ingredienti

  • 200 gr agretti
  • 8 asparagi
  • 4 uova
  • 4 fette pane casereccio
  • 1 spicchio aglio
  • olio extravergine di oliva
  • sale
  • pepe nero

Procedimento

  • La cosa piu’ “lunga” è la pulizia di asparagi e agretti. Per i primi è sufficiente spezzare il gambo con le mani, si andrà a rompere esattamente nel punto in cui finisce la parte piu’ fibrosa e inizia quella piu’ tenera. Io vi consiglio di prendere asparagi non troppo grossi, rimangono piu’ teneri e hanno bisogno di una cottura davvero rapida. Tagliate le punte e dividetele in due per il senso della lunghezza. Tagliate invece i gambi a rondelline di circa 5 mm di spessore.
    Per quanto riguarda invece gli agretti, eliminate la parte della base dove ci sono le radici e lavateli con cura in modo da essere sicuri di eliminare tutta la terra che potrebbe esserci.
  • Cuocete gli agretti in abbondante acqua bollente leggermente salata per 5 minuti. Nel frattempo mettete un filo d’olio in una padella con uno spicchio d’aglio schiacciato. Appena è caldo aggiungete i gambi degli asparagi. Fate insaporire a fuoco vivo per 2 minuti, poi aggiungete le punte. Fate saltare un altro minuto mescolando spesso, salate e mettete da parte.
    Scolate gli agretti, tamponateli con della carta assorbente e conditeli in una scodella con un pizzico di sale e olio extravergine di oliva.
  • Per fare l’uovo in camicia potete usare due tecniche.
    Quella tradizionale che implica il portare ad ebollizione una pentola riempita per 2/3 di acqua. Appena spicca il bollore, abbassate il fuoco al minimo, aggiungete 1 cucchiaino di aceto di vino bianco, rompete l’uovo in una ciotolina, create con un cucchiaio un vortice al centro della pentola mescolando e buttate al centro l’uovo intero. Fate cuocere per 3 minuti, poi con l’aiuto di una schiumarola prendete l’uovo, e mettetelo su un piatto con della carta assorbente e asciugate l’acqua in eccesso.
    Se invece non volete correre rischi potete rivestire una tazza con della pellicola trasparente (meglio se usate quella per la cottura al micronde), ungetela leggermente e rompete al suo interno l’uovo, richiudete bene in modo da eliminae l’aria e mettete a cuocere in acqua bollente per 3 minuti. Togliete i fagottini dall’acqua ed eliminate la pellicola.
  • Tostate leggermente le fette di pane, aggiungete un filo d’olio e disponete prima gli agretti, poi gli asparagi ed infine l’uovo in camicia. Condite con un pizzico di sale e una macinata di pepe nero.
Hai provato questa ricetta?Condividi una foto su Instagram, tagga il mio profilo @TheBluebirdKitchen e usa l'hashtag #TheBluebirdKitchen!
Ti è piaciuto questo post? Condividilo

author-avatar

Sono da sempre una grande amante della cucina. Posso dire di aver imparato a fare una torta prima delle divisioni a due cifre (cosa che per altro adesso ho dimenticato). Non esiste cibo che non mi piaccia, amo sperimentare e col tempo sono riuscita a creare un mio stile, che predilige la semplicità dei sapori e la genuinità degli ingredienti. Mangiatrice instancabile di asparagi a primavera, fiori di zucca d'estate, cachi d'autunno, zucche d'inverno e patatine fritte tutto l'anno. Benvenuti nel mio mondo, benvenuti nella mia Bluebird Kitchen.