Avocado Toast

#avocadotoastchallenge

Ingredienti per 2 toast:

  • due fette di pane
  • un avocado maturo
  • mezzo limone
  • mezzo peperoncino fresco
  • 6 ravanelli
  • 2 cucchiai di acidulato di umeboshi (altrimenti aceto di vino bianco)
  • 10 gr di mandorle pelate
  • 1 manciata di prezzemolo pulito e asciugato
  • olio extravergine di oliva
  • 4 acciughe
  • sale

Procedimento:

1- Lavate i ravanelli, asciugateli e tagliateli a fettine sottili. Metteteli in una ciotolina insieme all’acidulato di umeboshi. Se non ce l’avete potete metterli a macerare in aceto di vino bianco e un pizzico di sale.

2- Preparate il pesto di prezzemolo. Io lo faccio abbastanza ad occhio, metto una manciata di mandorle pelate in un robot da cucina insieme ad un mazzetto di foglie di prezzemolo fresco lavate e asciugate, circa 6 cucchiai di olio extravergine di oliva e un pizzico di sale. Inizio a frullare in modo da ottenere un composto dalla consistenza simile a quella di un patè, se necessario riequilibro il sapore aggiungendo altro prezzemolo, olio o mandorle.

3- Tagliate due fette di pane e mettetele a scalare.

4- Aprite in due l’avocado, togliete il nocciolo e la buccia e mettetelo in una ciotolina. Schiacciatelo con una forchetta e condite con un pizzico di sale e qualche goccia del succo di limone. Aprite il peperoncino, togliete i semi e tagliatelo a fettine sottili. Aggiungetelo quindi all’avocado. Mescolate per amalgamare.

5- Componete il vostro toast mettendo l’avocado sopra al pane, aggiungete i ravanelli, il pesto di prezzemolo e concludete con un paio di filetti di acciuga.

Salva

Salva

Salva

Salva

Questa è una mia “Insta-Ricetta”, che cos’è? E’ una di quelle ricette che pubblico nelle mie Instagram Stories (solitamente diventano poi la mia cena) e siccome alcune sono davvero troppo buone per cadere nell’oblio passate le 24 ore, ho deciso di salvarle e caricarle poi sul blog e sulla mia pagina Facebook il giorno seguente con lista degli ingredienti e relativa procedura.

La base

Potete scegliere se mettere l’avocado a fettine oppure creare una purea cremosa schiacciandolo con la forchetta. Nel primo caso sarà sufficiente eliminare la buccia e tagliarlo con un coltello a fettine sottile. Disponetelo direttamente sul pane tostato, condite con sale, pepe nero macinato e un goccio di succo di limone, a quel punto siete pronti per arricchirlo col topping che preferite.

Se preferite schiacciarlo, mettetelo in una ciotolina e schiacciatelo grossolonamente con una forchetta, a questo punto potete condirlo come prima e decidere se aggiungere altri aromi e spezie come peperoncino, cipollotto, coriandolo, eccetera. Spalmatelo sulla fetta di pane tostata e divertitevi con il topping.

5 cose che non mancano mai nella mia cucina

Tips per l’avocado toast perfetto

Piccoli consigli per preparare la vostra base in modo perfetto:

Il pane deve essere di buona qualità (per intenderci non il pane in cassetta confezionato :-P), io di solito uso delle fette di pane di grano duro o ai cereali.

Tostatelo sempre leggermente prima di farcirlo e realizzate delle fette non troppo spesse ma nemmeno troppo sottili: devono essere abbastanza forti da sostenere la farcitura ma ugualmente facilmente mangiate con un bel morso.

L’avocado bello maturo. Io vi consiglio di prendere quelli della varietà Haas (sono quelli con la buccia rugosa), rimangono piu’ cremosi e facili da schiacciare con la forchetta.

Per capire se un avocado è maturo al punto giusto, guardate la buccia, non deve avere bozzi piu’ scuri e se la qualità è la Haas, deve essere leggermente brunita. Al tatto deve risultare leggermente morbido se schiacciato (come una pesca matura) ma sodo e non dovete sentire zone dove la buccia si è separata dalla polpa.

Greek

In onore di una delle insalate piu’ famose del mondo, arricchite il vostro toast con feta sbriciolata, fettine di cetriolo, qualche pomodorino a cubetti e delle olive taggiasche. In un attimo vi sembrerà di essere su una terrazza vista mare a Santorini… beh, forse non esattamente, ma è comunque bello sognare un po’ ogni tanto.

Salmon is always a good idea

Avocado e salmone affumicato: la coppia perfetta. Se siete alla ricerca di abbinamenti non troppo ardimentosi, questo fa sicuramente al caso vostro. Vi consiglio di aggiungere anche dell’aneto fresco e qualche goccia di succo di limone per un matrimonio perfetto.

Instagram style

Sicuramente una delle prime volte che avete visto un avocado toast era accompganto dal suo amico uovo. Potete scegliere se farlo in camicia oppure sodo. Io in questo scatto ho scelto di usare quello sodo per un semplice motivo… è piu’ fotogenico 😛 ma in realtà è buonissimo anche con quello in camicia.

avocado toast
avocado toast
avocado toast

Mexican

Prima dell’avocado toast ci fu la salsa guacamole. Fino a qualche anno fa quando sentivo parlare di avocado a me veniva subito in mente questa salsa ed ecco che quindi non possiamo che renderle omaggio condendo il nostro toast con pomodoro a dadini, cipollotto fresco, dei pezettini di peperoncino e qualche fogliolina di coriandolo fresco.

Chicken

Questa è la versione piu’ da pranzo delle 5 opzioni perchè prevede una marinatura del pollo e un tempo di cottura un po’ piu’ prolungato, ma vi assicuro che ne vale la pena.

Prendete un petto di pollo e ricavatene degli straccetti. Metteteli a marinare in yogurt greco (tanto quanto per ricoprire bene gli straccetti) condito con un pizzico di sale, una macinata di pepe nero e la scorza di un lime. Lasciateli marinare in frigorifero per almeno un paio d’ore e poi metteteli a cuocere in una padella ben calda. Fate cuocere girando spesso fintanto che il liquido non si sarà ritirato e il pollo sarà leggermente dorato.

Condite il tutto con dei germogli e qualche fettina di rapanello.

avocado toast
avocado toast
avocado toast

Spero che abbiate trovate qualche delizioso spunto per i vostri avocado toast. Io lo amo in tutte e cinque le versioni e davvero non saprei quale scegliere.

Ricordatevi di scattate una foto e pubblicarla su Instagram se provate a fare una di queste ricette… non vi dimenticate di taggarmi @thebluebirdkitchen e di aggiungere l’hashtag #thebluebirdkitchen.

Ti è piaciuto questo post? Condividilo
2

author-avatar

Sono da sempre una grande amante della cucina. Posso dire di aver imparato a fare una torta prima delle divisioni a due cifre (cosa che per altro adesso ho dimenticato). Non esiste cibo che non mi piaccia, amo sperimentare e col tempo sono riuscita a creare un mio stile, che predilige la semplicità dei sapori e la genuinità degli ingredienti. Mangiatrice instancabile di asparagi a primavera, fiori di zucca d'estate, cachi d'autunno, zucche d'inverno e patatine fritte tutto l'anno. Benvenuti nel mio mondo, benvenuti nella mia Bluebird Kitchen.