32 cose che ho imparato (e non) in 32 anni

08/09/2017
________________

32 cose che ho imparato (e non) in 32 anni

Perché quando si compiono gli anni, si fanno sempre dei bilanci
________________

 

Lunedì ho compiuto 32 anni. Ebbene sì, purtroppo sembra che il tempo abbia deciso di scorrere anche per me e quindi, come ogni anno, il 4 settembre ho arricchito la mia età  di un’altra unità . Si sa, quando si compiono gli anni si diventa sempre un po’ più nostalgici e riflessivi del solito. Si ripensa al passato, si fanno bilanci e si guarda al futuro, a quell’anno tutto nuovo e luccicante che abbiamo davanti a noi. Se poi a questo, si somma anche che il mio compleanno cade i primi di settembre, periodo nostalgico e ricco di buoni propositi e progetti per eccellenza, va da se che in questi ultimi giorni i miei pensieri fossero parecchio monotematici e quindi eccoci qui, a scrivere queste parole, ripensando a quello che ho imparato nei miei 32 anni appena trascorsi e quello che invece devo ancora imparare.

Ho imparato…

1.     A camminare da sola
2.    Ad arrangiarmi: “non sono capace” o “non ci riesco” non fanno parte del mio vocabolario
3.    A chiedere aiuto
4.    A bastarmi
5.    A non dire sempre di sì
6.    A prendermi cura di me stessa e volermi bene
7.    Ad indossare con disinvoltura i calzini spaiati perché prima o poi ci ritroveremo con un cassetto pieno
8.   A comprare calzini tutti dello stesso colore
9.   A sognare in grande
10.  A non avere paura di essere me stessa
11.  A non essere troppo timida
12.  A tagliare le unghie al gatto
13.  Ad usare una macchina fotografica
14.  A non prendermi troppo sul serio
15.  A non esagerare con i cocktail la sera perché dopo i 30, l’hangover del giorno dopo è devastante
16.  Ad osservare il mondo e imparare da ciò che vedo

Non ho ancora imparato…

17.   Ad essere più ordinata
18.   Ad essere meno pigra
19.   A non esagerare con i cocktail la sera perchè dopo i 30, l’hangover del giorno dopo è devastante
20.  A disegnare
21.   Ad essere più costante nelle cose
22.   A fare uno sport che implichi il consumo di almeno una decina di calorie per un periodo superiore ai 10 giorni
23.   A dire di no
24.   A darmi un valore
25.   A dimostrare maggiormente l’affetto verso gli altri
26.   A preparare la crema al burro senza che impazzisca
27.   Ad essere meno egoista
28.   Ad essere più organizzata
29.   Ad essere più aperta
30.   Ad essere meno ansiosa
31.   A fare il pane come Dio comanda
32.   Ad avere meno paura del futuro

Direi che grossomodo sono a buon punto, anche se la lista di cose da imparare o migliorare è ancora lunga. Stavo riflettendo qualche giorno fa sul fatto che in realtà , a pensarci bene, la “vita vera” l’ho iniziata a vivere a 20 anni, prima di quell’età  si segue un binario abbastanza prestabilito. Ci sono tappe ed esperienze che vanno vissute e che bene o male tutti viviamo. La scuola, i primi amore, le prime delusione… Sono tutti passaggi che ci accomunano. Ma dopo i 20 ognuno decide la propria strada, si iniziano a fare le prime vere scelte e in base a quelle, ognuno vivrà  esperienze completamente diverse, crescendo in modo diverso. Quindi, a pensarci bene, sono pressochè¨ una dodicenne, pronta a seguire la mia strada e a diventare ciò che il tempo e la vita deciderà .

cose che ho imparato
Ti è piaciuto questo post? Condividilo

author-avatar

Sono da sempre una grande amante della cucina. Posso dire di aver imparato a fare una torta prima delle divisioni a due cifre (cosa che per altro adesso ho dimenticato). Non esiste cibo che non mi piaccia, amo sperimentare e col tempo sono riuscita a creare un mio stile, che predilige la semplicità dei sapori e la genuinità degli ingredienti. Mangiatrice instancabile di asparagi a primavera, fiori di zucca d'estate, cachi d'autunno, zucche d'inverno e patatine fritte tutto l'anno. Benvenuti nel mio mondo, benvenuti nella mia Bluebird Kitchen.