01/12/2016
________________

Piccola guida di Food Photography

Una piccola guida da “fotografa dilettante” a chi si vuole cimentare nella food photography
________________

Quando vi avevo chiesto di farmi delle domande per il video Q&A ce ne sono state un paio inerenti a come scatto le mie foto per il blog. Ho risposto in modo rapido e vi ho chiesto che nel caso foste stati interessati ad approfondire l’argomento di farmelo sapere che avrei subito provveduto. Beh, come si può facilmente intuire dal titolo del post, così è stato e quindi… eccomi qui a parlare di uno degli aspetti del blog che mi piace di piu’: le fotografie.

Questo post deve però partire con un grande, anzi ENORME disclaimer: io non sono una fotografa e lungi dall’esserlo, MA, per ovvie ragioni, mi sono dovuta ingegnare, e spesso improvvisare, tale. Questa vuole quindi essere una piccola guida per chi si vuole cimintare nella food photograpy e non sa da dove incominciare, perchè va bene che le foto professionali vengono fatte in studio con softbox, flash, scatti da remoto eccetera, ma io, che sono a casa mia e che al massimo posso chiedere aiuto al gatto, come posso ottenere un risultato decente usando quello che ho attorno (tipo carta forno e una tenda)? Insomma, questo è il post che avrei voluto trovare io due anni fa quando ho aperto il blog.

Qui di seguito trovate un video dove vi faccio vedere come scatto le mie foto, sia quando uso la luce naturale (la mia preferita), sia quella artificiale, inoltre sotto al video trovare riassunte le mie 5 regole d’oro (che poi, alcune sono molto simili a quelle che vi avevo scritto nel post sui consigli per le foto da pubblicare su Instagram) che seguo quando scatto le immagini per il blog.

Se questo tema vi interessa, magari approfondendo anche altri aspetti come lo styling, fatemelo sapere che così vi “svelo” qualche altro trucchetto ;-).

Il mio equipaggiamento

Macchina fotografica Canon Eos 650D

Obiettivo Sigma 30 mm 1:1.4 DC HSM

Set di luci Tec Take
(quelle che avevo acquistato io non sono piu’ disponibili su Amazon, mi da come variante queste che penso siano meglio perchè dotate di softbox piu’ grande)

Programma di sviluppo RAW e editing Adobe Photoshop

Pannello di foam bianco opaco

Carta forno 😉

Le mie 5 regole d’oro

Scattare sempre in RAW per avere immagini in alta definizione e non perdere informazioni durante l’editing.

Guardate la composizione e la posizione degli elementi dal live view della vostra fotocamera oppure, se volete, collegandola direttamente al computer, in questo modo avete tutti gli elementi piu’ sottocontrollo.

Usare se è possibile la luce naturale di una finestra. Meglio se disposta a Nord in modo da avere una luce diffusa. Se vedete che è troppo intensa o i raggi del sole sono diretti, schermate la luce usando una semplice tenda bianca.

Se usate la luce artificiale non affidatevi mai alle lampadine ad incandescenza (luce gialla e poco forte). Se vedete che la luce è troppo forte, schermatela usando della carta forno (o anche una tenda bianca). Per attenuare le ombre troppo forti, mettete un pannello bianco dalla parte opposta alla fonte di luce.

Non affidatevi troppo a Photoshop e alla post produzione, cercate di scattare immagini già “a posto”, in modo da dover sistemare solo alcuni dettagli nel momento che andate a “sviluppare” la vostra immagine (io infatti di solito regolo leggermente l’esposizione, i contrasti, la saturazione, la temperatura ed elimino eventuali dominanti di colore) .

Se questo video vi è piaciuto mettete un mi piace e, se non l’avete ancora fatto,

iscrivetevi al mio canale YouTube cliccando qui

Ti è piaciuto questo post? Condividilo
7

author-avatar

Sono da sempre una grande amante della cucina. Posso dire di aver imparato a fare una torta prima delle divisioni a due cifre (cosa che per altro adesso ho dimenticato). Non esiste cibo che non mi piaccia, amo sperimentare e col tempo sono riuscita a creare un mio stile, che predilige la semplicità dei sapori e la genuinità degli ingredienti. Mangiatrice instancabile di asparagi a primavera, fiori di zucca d'estate, cachi d'autunno, zucche d'inverno e veggie burger tutto l'anno. Benvenuti nel mio mondo, benvenuti nella mia Bluebird Kitchen.